src="https://cdn.ampproject.org/v0/amp-auto-ads-0.1.js">

Connor O’Shea commenta così il risultato degli azzurri nel match contro il Canada

Oggi in campo abbiamo visto un’Italia che in campo è scesa con qualcosa di più rispetto al match con la Namibia (match conclusosi comunque con 7 mete). Il tecnico Connor O’shea è rimasto soddisfatto e ha commentato nel post partita:

“Siamo contenti della prestazione di tutti e abbiamo raggiunto il nostro primo obiettivo: vincere le prime due partite in quattro giorni con il bonus. La gestione del gruppo da parte di Dean in questi giorni è stata ottima. Rispetto alla Namibia siamo stati più concreti e precisi nell’esecuzione. Due partite in quattro giorni non sono difficili solo dal punto di vista fisico, ma anche mentale. Siamo molto contenti e adesso vogliamo avere una bella serata tutti insieme per poi preparare al meglio la prossima gara contro il Sudafrica. Sono orgoglioso

O’Shea ha anche commentato i momenti di calo degli azzurri:

“Sul 17-0 il Canada ci ha messo sotto pressione ma i ragazzi sapevano cosa fare. Abbiamo faticato nei secondi venti minuti della ripresa ma i ragazzi avevano più potenza fisica e l’hanno sfruttata nel migliore dei modi. Da domani inizieremo a pensare agli Springboks. C’è molta competizione alle spalle di questo gruppo che rappresenterà il futuro della Nazionale. Ora viviamo il presente e il nostro futuro si chiama Sudafrica”

Infine O’Shea ha ricordato il match di 4 anni fa sempre contro il Canada:

 “Penso che rispetto al 23-18 di quattro anni fa sono stati fatti passi in avanti. Adesso vogliamo mostrare il nostro massimo livello nelle prossime due partite”.

Hayward salta sulle spalle del capitano che ha appena segnato una meta al centro dei pali!

Nel match di oggi Parisse non era nella formazione e in sua vece ha ricoperto il ruolo di capitano ancora una volta Dean Budd, autore della seconda meta:

“Prima della partita ho ricordato ai ragazzi di mantenere il focus su ciò che abbiamo sviluppato in allenamento e di andare sempre avanti come squadra. C’è tanta qualità in questo gruppo e giorno dopo giorno abbiamo sempre più confidenza nei nostri mezzi. I gradi di capitano? Questa partita per me ha un valore ancora più grande, ma il gruppo viene sempre prima”.

L’Italia al momento si trova in testa nel girone B con 10 punti e si è già assicurata la qualificazione ai prossimi Mondiali. Rimangono però i due match più difficili , la prossima contro il Sud Africa e per finire contro la Nuova Zelanda.

Di Francesco Gatta

Nato a Napoli nel 1993, da sempre sono un appassionato di sport. Dall'atletica, con le Olimpiadi, fino ai motori. Ho iniziato a scrivere articoli sportivi nel Luglio 2019 occupandomi di Rugby e F1. Tra le infinite passioni che ho (troppe per il tempo che ho a disposizione!) c'è anche quella per le scienze naturali che seguo sempre con interesse.

Caricamento...