Valtteri Bottas non è per nulla contento di come contrattualmente viene trattato dalla Mercedes.

Quest’anno Bottas è salito sul podio per ben 15 volte, con 4 primi posti e 314pt. che gli hanno già assicurato il 2° posto (dati aggiornati fino al GP degli USA) . Per Valtteri questa è quindi la sua annata di maggior successo, migliore anche del suo primo anno in Mercedes in cui concluse 3° (13 podi, 3 primi posti e 305pt).

Dati questi ottimi risultati, oscurati solo da quelli di Hamilton, Bottas sperava in un rinnovo più ”deciso”, più duraturo. Così non è stato. Il suo rinnovo è arrivato a fine Agosto e da contratto prevede la permanenza di Bottas in scuderia per solo un anno. (“Rinnovo Valtteri Bottas: indecisioni sulla stagione 2020“)

Queste indecisioni non fanno bene ai piloti, che a lungo andare avvertono la pressione. Ogni errore può compromettere il loro futuro in scuderia. Bottas non è da meno ed è piuttosto chiaro nell’esprimere il suo disappunto!

“Sicuramente ad un certo punto c’è stata incertezza per il 2020. Giravano molte voci. Non avevo idea di cosa sarebbe successo. Non potevo fare altro che aspettare. Quindi, sicuramente, come atleta, come pilota, non è una situazione ideale. Non puoi essere completamente tranquillo e concentrato sul lavoro e sentirti mentalmente libero. È difficile. Quando continua, anno dopo anno, ogni singolo anno della tua carriera, ad un certo punto diventa una spina nel culo”

Le incertezze di cui parla Bottas riguardano anche Estean Ocon. Il pilota francese lavora come terzo pilota in Mercedes e si era parlato del suo nome per il posto di pilota ufficiale accanto ad Hamilton. dopo il rinnovo del finlandese, Ocon ha deciso di andare in Renault, sostituendo Hulkerberg. (“Esteban Ocon ritornerà in F1 e siederà sul sedile di Hulkenberg“)

Toto Wolff al riguardo sembra essere dispiaciuto di come sono andate le cose. capisce che le indecisioni sul contratto possano aver pesato sul pilota Mercedes.

“Ora, a posteriori, possiamo dire che probabilmente le indecisioni sul contratto abbiano avuto un effetto. E proverò a considerarlo e fare un lavoro migliore a tale riguardo in futuro. Nel 2021 la porta è spalancata, nessun pilota è contratto con nessuna squadra. E immagino che, proprio il prossimo anno, ”la giostra” del mercato piloti inizierà molto presto. ”

Infine Bottas chiude mostrandosi comunque meno preoccupato per l’anno seguente, visti gli ottimi risultati conseguiti fino ad oggi.

“Sarà la stessa storia l’anno prossimo. Ma a questo punto non sono troppo preoccupato perché il ritmo è buono, mi piace guidare, mi piace lavorare con il team e spero che lo apprezzino anche loro ”.

Articoli per approfondire

Ufficiale, Bottas viene confermato per il 2020 in Mercedes

Esteban Ocon parla della sua situazione sul mercato piloti

Di Francesco Gatta

Nato a Napoli nel 1993, da sempre sono un appassionato di sport. Dall'atletica, con le Olimpiadi, fino ai motori. Ho iniziato a scrivere articoli sportivi nel Luglio 2019 occupandomi di Rugby e F1. Tra le infinite passioni che ho (troppe per il tempo che ho a disposizione!) c'è anche quella per le scienze naturali che seguo sempre con interesse.

Caricamento...