Il centrocampista dell’Italia Tonali parla a RaiSport sul paragone con Pirlo. Poi si concentra sul Brescia…

Sandro Tonali è uno dei centrocampisti azzurri di maggior talento e prospettiva per il futuro della Nazionale. Il calciatore sta affrontando un’ottima stagione al Brescia nonostante la squadra sia ultima in classifica. Tonali ha appena segnato il suo primo gol in Serie A e grazie all’infortunio di Verratti è stato aggregato nel gruppo azzurro dopo la convocazione iniziale in Under 21.

Il classe 2000 ha parlato oggi a RaiSport dal ritiro di Coverciano su diversi temi che lo riguardano. Da prima il paragone con Pirlo che lui dribbla abilmente: “Non mi dà fastidio essere paragonato a Pirlo ma credo che siamo molto diversi perché lui aveva una tecnica e una qualità indescrivibile. Mi ritengo un Gattuso ma più tecnico. È sempre stato il mio idolo”. Poi esprime la sua gioia per la convocazione con la Nazionale maggiore: “Sono molto contento di far parte di questo gruppo. Con Mancini gioco in modo diverso rispetto a come lo faccio in campionato e per me è un grande passo avanti. Sono a disposizione dell’allenatore al 100%. Se mi dovesse accadere di scendere in campo al posto di Verratti lo farei con lo stesso spirito avuto fin qui”.

Infine l’azzurro parla del Brescia e ringrazia Cellino per aver creduto in lui e per i progressi che ha compiuto: “Voglio molto bene al presidente Cellino e lui mi stima molto. È una grande persona e spero di fare un buon percorso con lui. Dopo la gara contro la Fiorentina detto che non mi venderebbe neanche per 300 milioni , ma non mi spaventa, anche se sono davvero tanti soldi. Sono fiducioso per quello che faremo quest’anno. Per adesso non penso al mercato, voglio solo salvarmi con il Brescia”.

Di Giuseppe Capizzi

Sono un 30enne napoletano con la passione per lo sport. Seguo tutte le principali competizioni sportive ma in particolare sono malato di calcio e NBA. Amo viaggiare e credo che l'esperienza formativa più grande sia stata visitare New York.

Caricamento...