src="https://cdn.ampproject.org/v0/amp-auto-ads-0.1.js">
Sei 6 Nazioni logo

Inghilterra e Scozia si giocano la Calcutta Cup nel prossimo match dii 6 Nazioni. Ecco le formazioni che vedremo in campo e i commenti dai coach.

Seconda giornata di 6 Nazioni, scendono in campo Scozia e Inghilterra al Murrayfield, dove gli scozzesi hanno sempre dato filo da torcere alla formazione agli avversari.

L’ultima Calcutta Cup giocata dai due team è stata una delle migliori partite giocate dalle due Nazionali (qui gli Highlights). Il match finì con un pareggio, lasciando il risultato aperto…fino a domani!

L’appuntamento per il match è per Sabato 8 febbraio alle ore 17.45 (ora italiana) e arà trasmesso in diretta su DMAX (canale 52)

Pochi cambi nella formazione scozzese, Gregor Townsend inserisce Magnus Bradbury (8) nella chiusura del pacchetto al posto di Haining (20) che siederà in panchina. Esce dalla formazione Cornell du Preez.

Gregor Townsend head coach della Scozia:

Siamo stati orgogliosi di alcuni momenti della nostra esibizione a Dublino in una sede molto difficile. Ora la sfida per la squadra è di replicare quel livello di prestazioni. L’Inghilterra è una squadra eccellente la cui corsa per la finale della Coppa del Mondo di rugby non è stata un colpo di fortuna “.

Gli inglesi do Jones invece apportano alcuni cambi alla loro formazione. Partendo dalla mischia, ritroviamo Mako Vunipola (1) veterano delle rose rosse fratello di Billy, che non partecipa al 6 Nazioni a causa di un infortunio al braccio. La mischia chiude i suoi cambi con i nomi di George Kruis (5) e Lewis Ludlam (6) entrambi promossi dalla panchina.

Gli ultimi due cambi riguardano il triangolo allargato. Willi Henz (9), mediano con 4 Caps proveniente dal campionato di Super Rugby, subentra a Ben Youngs nel ruolo di mediano. Jonathan Joseph (13) invece si occupera si dei tre quarti al posto di Tuilagi, infortunatosi all’adduttore nel match contro la Francia (24-17)

Eddie Jones: “Manu ha fatto la risonanza magnetica la notte scorsa, ha una leggera tensione all’adduttore, una problematica a basso rischio. Speriamo che sarà in forma per l’Irlanda.”

Le parole di Eddie Jones sulla sfida di domani

“La Scozia è una squadra pericolosa. A loro piace giocare larghi, hanno una buon ritmo di gioco e fluidità. Vogliamo assicurarci di dominare la linea di guadagno. Il loro record di vittorie contro l’Inghilterra a Murrayfield è sostanzialmente superiore al loro record complessivo contro di noi, quindi dobbiamo riconoscere che sono una bestia pericolosa e dobbiamo essere al meglio per batterli. “

Le Formazioni

SCOZIA

In Campo
15 Stuart Hogg (Cap); 14 Sean Maitland, 13 Huw Jones, 12 Sam Johnson, 11 Blair Kinghorn; 10 Adam Hastings, 9 Ali Price; 1 Rory Sutherland, 2 Fraser Brown, 3 Zander Fagerson, 4 Scott Cummings, 5 Jonny Gray, 6 Jamie Ritchie, 7 Hamish Watson, 8 Magnus Bradbury.

Cambi
16 Stuart McInally, 17 Allan Dell, 18 Simon Berghan, 19 Ben Toolis, 20 Nick Haining, 21 George Horne, 22 Riry Hutchinson, 23 Chris Harris.

INGHILTERRA

In Campo
15 George Furbank, 14 Jonny May, 13 Jonathan Joseph, 12 Owen Farrell(Cap), 11 Elliot Daly, 10 George Ford, 9 Willi Heinz; 1 Mako Vunipola, 2 Jamie George, 3 Kyle Sinckler, 4 Maro Itoje, 5 George Kruis, 6 Lewis Ludlam, 7 Sam Underhill, 8 Tom Curry.

Cambi 
16 Tom Dunn, 17 Ellis Genge, 18 Will Stuart, 19 Joe Launchbury, 20 Courtney Lawes, 21 Ben Earl, 22 Ben Youngs, 23 Ollie Devoto. 

Di Francesco Gatta

Nato a Napoli nel 1993, da sempre sono un appassionato di sport. Dall'atletica, con le Olimpiadi, fino ai motori. Ho iniziato a scrivere articoli sportivi nel Luglio 2019 occupandomi di Rugby e F1. Tra le infinite passioni che ho (troppe per il tempo che ho a disposizione!) c'è anche quella per le scienze naturali che seguo sempre con interesse.

Caricamento...