src="https://cdn.ampproject.org/v0/amp-auto-ads-0.1.js">

Generation Awards 2022: ecco qual è la miglior partita di calcio del 2022 secondo la nostra redazione

Bentornati a tutti voi lettori nella nostra consueta rassegna annuale dove la nostra redazione elegge i migliori dell’anno che sta per passare. Questa è la quarta edizione dei Generation Awards e non vogliamo togliervi altro tempo svelando subito i vincitori dei premi in questione. Proseguiamo con la categoria calcio con il premio che va alla gara più emozionante del 2022. Il premio come miglior partita di calcio dell’anno 2022 va a Argentina-Francia 7-5 d.c.r. (3-3 d.t.s), finale di Qatar 2022. L’anno è stato pieno di gare mozzafiato e che hanno emozionato i tanti tifosi ma la finale più bella dei Mondiali non poteva che essere la prescelta. Dobbiamo dire che il ritorno della finale di Champions League fra Real Madrid e Manchester City ci ha messo in grossa difficoltà ed è stata una degna avversaria. Da citare anche il ritorno degli ottavi fra Real Madrid e PSG, l’andata dei quarti fra Chelsea e Real Madrid, Ajax-Napoli e il derby Milan-Inter dello scorso settembre.

Perchè Argentina-Francia è la partita dell’anno?

Non possiamo negare che il primo motivo della scelta è stato il peso specifico della partita. La finale del Mondiale è l’evento calcistico per antonomasia, il punto massimo che arriva una volta ogni quattro anni e fa felice un paese. L’esclusività della situazione ci ha fatto quindi propendere per Argentina-Francia rispetto ai match appassionanti di Champions che viviamo ogni stagione. Inoltre ci siamo trovati difronte alla miglior finale di sempre in una Coppa del Mondo, dall’andamento altalenante e incalzante con un finale epico. L’Albiceleste è partita a tremila giri e ha messo sotto i Galletti mandandoli quasi in bambola. Un disastroso Dembèlè atterra in area un esuberante Di Maria al 23′ e Leo Messi apre lo score dal dischetto. La Seleccion continua a macinare calcio e al 36′ trova una magica combinazione che si conclude con il tocco del Fideo Di Maria per il raddoppio.

Clicca su Guarda su Youtube

Nella ripresa il lait motive non cambia fino al cambio di Scaloni al 64′ che abbassa il baricentro dell’Argentina. Deschamps prova allora a mettere tutto il materiale offensivo a disposizione e all’80’ su su una sciocchezza di Otamendi su Kolo Muani arriva la chance per riaprirla. Mbappè non fallisce dagli undici metri di fronte al Dibu Martinez e poco più di 60 secondi dopo trova anche la doppietta e il pari con uno scambio trionfale con Thuram. Da qui parte una vera e propria corrida con attacchi da una parte e dall’altra con un ritmo frenetico senza pensare troppo alla difesa. I supplementari continuano nello stesso modo e al 108′ Messi trova il nuovo vantaggio albiceleste con il tap-in dopo un tiro respinto di Lautaro Martinez. I francesi però non mollano e su una delle ultime chance al 118′ Mbappè si procura e poi trasforma il rigore del 3-3. Arriva quindi la giusta conclusione con i tiri di rigore che eleggeranno la migliore al mondo. Mbappè e Messi vanno per primi e non falliscono come in partita, Coman invece si fa ipnotizzare da Dibu che esulta ballando. Dybala è freddissimo nonostante sia entrato al 121′, Tchouameni sbaglia il secondo per i francesi tirando fuori. Kolo Muani non può sbagliare con tanta pressione addosso e non lo fa. Tuttavia la gioia dura poco perchè Montiel spiazza Llloris e regala la Coppa del Mondo all’Argentina dopo 36 anni. Un finale epico di una gara epica che resterà per sempre nella storia degli appassionati.

Albo d’oro

Di Giuseppe Capizzi

Sono un 28enne napoletano con la passione per lo sport. Seguo tutte le principali competizioni sportive ma in particolare sono malato di calcio e NBA. Amo viaggiare e credo che l'esperienza formativa più grande sia stata visitare New York.

Caricamento...