Il mondo del calcio piange la scomparsa di Gigi Riva, morto a 79 anni dopo un malore.

L’ex attaccante del Cagliari e della Nazionale era ricoverato da ieri nel reparto di Cardiologia dell’ospedale Brotzu di Cagliari, dove doveva subire un intervento al cuore.

Riva è stato uno dei più grandi calciatori italiani di tutti i tempi, capace di segnare 35 gol in 42 partite con la maglia azzurra, record ancora imbattuto. Con il Cagliari ha vinto lo storico scudetto del 1970, il primo e unico della storia del club sardo, diventandone il simbolo e l’idolo dei tifosi.

Nato a Leggiuno, in provincia di Varese, il 7 novembre 1944, Riva iniziò la sua carriera nel Legnano, dove fu notato dagli osservatori del Cagliari, che lo acquistarono nel 1963. In Sardegna, Riva trovò la sua dimensione ideale, formando una squadra fortissima con giocatori come Albertosi, Cera, Domenghini e Gori. Nel 1970, il Cagliari conquistò il titolo nazionale, battendo tutte le grandi squadre dell’epoca, come Juventus, Inter e Milan. Riva fu il capocannoniere del torneo con 21 reti.

In Nazionale, Riva esordì nel 1965 e divenne subito il bomber titolare. Partecipò ai Mondiali del 1966, del 1970 e del 1974, raggiungendo la finale in Messico, persa contro il Brasile di Pelé. Fu protagonista anche degli Europei del 1968, vinti dall’Italia in casa. Il suo ultimo gol in azzurro lo segnò nel 1973, in una partita contro la Svizzera.

Riva si ritirò dal calcio nel 1976, a soli 32 anni, a causa di un grave infortunio al ginocchio. Rimase legato al Cagliari, dove ricoprì vari ruoli dirigenziali, e alla Nazionale, dove fu collaboratore tecnico di diversi commissari tecnici, tra cui Enzo Bearzot, Azeglio Vicini e Cesare Prandelli.

Riva era soprannominato il Rombo di Tuono, per la potenza dei suoi tiri e per la sua personalità carismatica. Era amato da tutti i tifosi, anche quelli delle squadre avversarie, per la sua lealtà, la sua umiltà e la sua generosità. Era considerato un patrimonio del calcio italiano e un esempio per le nuove generazioni.

La sua morte ha scosso il mondo dello sport, che gli ha tributato numerosi omaggi e messaggi di cordoglio.

Gigi Riva resterà per sempre nei cuori di tutti gli appassionati di calcio, che lo ricorderanno come uno dei più grandi campioni della storia.

Caricamento...