Tonali rischia un’altra maxi squalifica: il centrocampista italiano ha scommesso anche durante il suo primo periodo passato in Inghilterra

Guai senza fine per Tonali, il quale è stato sanzionato dalla FIGC a causa del suo alto flusso di scommesse su partite di calcio ed ora rischierebbe un’ulteriore squalifica anche dalla FA. L’ex centrocampista del Milan è stato infatti deferito dalla federcalcio inglese, Tonali avrebbe scommesso ben 50 volte nel lasso di tempo compreso tra il 12 agosto ed il 12 ottobre 2023, ovvero il suo primissimo periodo passato in Inghilterra.

Quale sarà il futuro di Tonali?

Al momento le opzioni per Tonali sono due: essendo stato già squalificato, la FA potrebbe semplicemente sottostare all’attuale sanzione senza aggravare la situazione. Dunque la precedente sanzione emessa dalla FIGC, in questo modo, comprenderebbe e punirebbe anche le successive infrazioni tra agosto ed ottobre del 2023. Tuttavia nel caso peggiore, potrebbe esserci un ulteriore stop per Tonali che rischierebbe dunque di rivedere il campo fra molto tempo. Intanto l’ex rossonero avrà tempo fino al 5 aprile 2024 per rispondere alle accuse. Ricordiamo che l’attuale squalifica di Tonali prevede l’assenza dai campi da gioco per 10 mesi, il tutto è entrato in vigore a partire dal 27 ottobre del 2023.

Il Newcastle supporta Tonali

Recentemente è arrivato un comunicato stampa da parte del Newcastle, il club inglese ha affermato di star vicino al suo centrocampista, a seguire le dichiarazioni in questione:

Il Newcastle United riconosce un’accusa di cattiva condotta ricevuta da Sandro Tonali in relazione a presunte violazioni delle regole sulle scommesse della FA. Sandro continua a rispettare pienamente le indagini pertinenti e conserva il pieno sostegno del club. A causa di questo processo in corso, Sandro e il Newcastle United non sono in grado di offrire ulteriori commenti in questo momento

Clicca QUI per leggere la nota ufficiale del Newcastle in merito alla questione Tonali

Caricamento...