src="https://cdn.ampproject.org/v0/amp-auto-ads-0.1.js">
A place where you need to follow for what happening in world cup

Attività fisica e benessere: quali esercizi svolgere per rassodare i glutei?

0 12

Dopo lunghi mesi di inattività, nei quali poco si è fatto per il benessere della forma fisica, i glutei potrebbero non essere più sodi come un tempo. L’adipe che circonda questa parte del corpo, infatti, potrebbe aver conquistato qualche centimetro di troppo, scontentando chi, a un passo dalla bella stagione, sperava di poter sfoggiare curve da capogiro. La buona notizia, però, è che non tutto è perduto e che bastano pochi minuti al giorno per restituire al lato b un aspetto più tonico. L’imperativo è sempre lo stesso, praticare attività fisica: il miglior alleato per perdere i chili di troppo, anche in una zona difficile come quella dei glutei.

Glutei: gli esercizi per tornare in forma

Gli allenamenti che permettono di scolpire le natiche hanno in vantaggio di poter essere eseguiti ovunque; gli esercizi, infatti, possono essere praticati a casa, al parco o tra una pausa e l’altra dallo smart working e, con un po’ di costanza, aiutano a raggiungere risultati interessanti in poco tempo. Naturalmente, non si tratta di allenamenti estenuanti o che richiedano un’attrezzatura adeguata. Ad esempio, per svolgere questi esercizi per rassodare i glutei basta semplicemente indossare indumenti comodi e avere con sè un tappetino da fitness.

Tuttavia, è bene precisare che il primo esercizio utile per chi intende rassodare i glutei è la corsa. Ad alcuni può sembrare insolito, soprattutto perché, rispetto ad altri piani di allenamento, questa attività non sembra sforzare più di tanto le natiche. La verità, però, è che già il solo fatto di percorrere qualche chilometro al giorno aiuta bruciare molte calorie, da cui può scaturire anche un’importante perdita di peso. Il dimagrimento comporta una riduzione dei centimetri di troppo anche sui glutei, che possono quindi perdere lo strato adiposo che spesso copre -offuscandole- le linee della muscolatura.

Rassodare i glutei con gli esercizi localizzati

Naturalmente, in concomitanza agli allenamenti, per smaltire l’adipe in eccesso è importante effettuare esercizi localizzati per i glutei. Il primo, è noto tra gli sportivi con il termine di Donkey Kick ed è facile da eseguire anche se non si sia in possesso di un’opportuna preparazione fisica. Svolgerlo è semplice: basta posizionarsi a terra a quattro zampe, con le braccia e le cosce perpendicolari al pavimento, far lavorare il gluteo sollevando la gamba destra verso l’alto e ripetere l’allenamento con l’altra gamba una volta conclusa la serie.

Il secondo esercizio rassoda glutei è quello del Fire Hydrant, che si basa su uno schema molto simile al Donkey Kick, con la sola differenza che la gamba deve essere sollevata di lato, non posteriormente, mantenendo il ginocchio piegato. La difficoltà, in questo caso, consiste nel sollevare l’arto inferiore quanto più possibile, senza spingere l’anca verso l’esterno o inarcare la schiena, e lasciando che a compiere il movimento sia, ancora una volta, soltanto il gluteo.

Glutei scolpiti con lo squat e l’affondo

Tra gli esercizi più impegnativi per rassodare i glutei -ma non per questo proibitivi- ci sono lo squat e l’affondo che, se praticati in modo corretto, possono donare alle natiche una forma davvero scolpita. Lo squat, in particolare, si pratica in posizione eretta mantenendo le gambe in linea con le spalle e i piedi leggermente in fuori. Il movimento consiste nello spingere i glutei verso il basso, puntando le ginocchia verso l’esterno e portando le mani giunte all’altezza delle spalle.

L’affondo prevede invece un primo passo in avanti e un successivo movimento del corpo verso il basso. La prima gamba si piega, l’altra scende dritta verso dietro, ma il ginocchio non deve mai toccare terra. La schiena, anche in questo caso, deve restare completamente dritta e, tornando in posizione, è importante caricare il peso solo sulla gamba posta in avanti.

Tutti questi esercizi, naturalmente, garantiscono risultati sicuri, soprattutto se affiancati da un’alimentazione corretta e priva di eccessi. Per tornare in forma, infatti, basta dedicare allo sport pochi minuti al giorno, fare dei piccoli sacrifici e tenere duro qualche mese. Il tempo, del resto, gioca a favore dei più determinati e di fronte alla promessa di un fisico da urlo non ci sono scuse che tengano.


Ancora non ci segui sui social?

Allora clicca subito sui bottoni qui sotto e non perdere nemmeno una notizia

FACEBOOK

TWITTER

TELEGRAM


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.