src="https://cdn.ampproject.org/v0/amp-auto-ads-0.1.js">
A place where you need to follow for what happening in world cup

Bundesliga, Eintracht Francoforte – Bayer Leverkusen 2-1 highlights e gol: le Aspirine si fanno male da sole! – VIDEO

0 34

Eintracht Francoforte – Bayer Leverkusen 2-1 highlights e gol: le azioni principali della sfida della quattordicesima giornata di Bundesliga 2020/21

L’Eintracht Francoforte batte per 2-1 il Bayer Leverkusen al Deutsche Bank Park nella sfida della quattordicesima giornata di Bundesliga 2020/21. Cadono le Aspirine alla prima gara dell’anno e falliscono il sorpasso momentaneo al Bayern. Il Bayer riesce anche ad andare in vantaggio ma si fa raggiungere già nel primo tempo. Nella ripresa uno sfortunato autogol di Tapsoba affossa la squadra Bosz. Festeggiano invece le Aquile di Francoforte che rilanciano nella corsa all’Europa. L’Eintracht sale infatti all’ottavo posto a quota 20 punti, Leverkusen che rimane per ora al secondo posto a 28 punti ma il Lipsia stasera ha la possibilità di scavalcarlo.

Al 10′ Wirtz serve Amiri con un lob, il tedesco controlla magnificamente e con un tacco improvviso beffa Trapp per il vantaggio delle Aspirine. Il pari delle Aquile porta la firma dell’ex Napoli Younes. L’esterno viene imbeccato da Sow in profondità e a tu per tu batte Hradecky al 22′. Al 54’ arriva la rimonta dell’Eintracht: Kamada mette in mezzo, Tapsoba interviene per allontanare ma devia il pallone nella propria porta.

Gli highlights e gol del match:

Eintracht Francoforte – Bayer Leverkusen 2-1

10′ Amiri (BL), 22′ Younes (EF), 54′ aut. Tapsoba (EF)

Eintracht Francoforte (3-4-2-1): Trapp, Abraham, Hinteregger, N’Dicka, Durm (88′ Toure), Sow, Hasebe, Kostic, Kamada (76′ Barkok), Younes (76′ Kohr), Andrè Silva.

Bayer Leverkusen (4-3-3): Hradecky, Dragovic, Tah, Tapsoba, Weiser (68′ Demirbay), Wirtz (68′ Alario), Baumgartlinger, Amiri, Bailey, Schick, Diaby (68′ Bellarabi).


Ancora non ci segui sui social?

Allora clicca subito sui bottoni qui sotto e non perdere nemmeno una notizia

FACEBOOK

TWITTER

TELEGRAM


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.