A place where you need to follow for what happening in world cup

Champions Cup: Leinster-Benetton. Buona prova ma i Leoni perdono sugli errori!

0 16

La grinta dimostrata non basta, dagli errori del Benetton gli irlandesi trovano molti punti e il match vola via

Alla prima giornata di Champions Cup il Benetton trova la strada in salita. Prova a tenere a freno gli avversari, ma commette troppi errori e il giallo di Quaglio rende le cose complicate per i 14 rimasti in campo…l’avversario è il Leinster, uno dei Team migliori del rugby europeo!

Il match si apre con un fallo del Benetton al 3‘ e il piede da Nazionale di Sexton manda la sua squadra sui 22m avversari. Dalla rimessa, con poche fasi Ringrose schiaccia la meta, ma Sexton sbaglia il calcio e il Leinster si prende solo 5 punti (5-0)

Lo sciaffo preso fa capire al Benetton che è meglio non concedere nulla e al 7’ dopo aver conquistato un calcio di punizione, scartano i 3 punti e optano per una touche. La scelta coraggiosa viene premiata e Budd va in meta. Keatley trasforma b

Gli irlandesi non si spaventano per così poco e partono al contrattacco andandosi a prendere un’altra touche. Ringrose può cosi regalarsi una seconda meta e dare a Sexton la possibilità di rifarsi per prima. Il 10 del Leinster questa volta centra i pali (12-7).

E’ un testa a testa quello combattuto qui alla RDS Arena! E’ ancora una touche a portare i Leoni al 20′ pericolosamente sui 5m avversari, ma un pallone rubato vanifica tutto. Il Leinster ne approfitta per contrattaccare duramente, entra nella metà campo del Benetton che però fa buona guardia e tiene il pericolo lontano. a forza di spingere sulla difesa però qualcosa succede prima o poi e questo qualcosa è un cartellino giallo per Quaglio al 28′ che commette un placcaggio altro si Kelleher. Il Leister ne approfitta proprio con Kelleher che segna la marcatura e Sexton gliela trasforma (19-7).

Mancano pochi minuti alla fine e il team bianco-verde prova a rispondere, ma ancora una volta perdono possesso e un calcio di punizione non centra i pali, il Benetton si muove dai quei primi punti messi a segno. Alla fine del primo tempo il punteggio è di (19-7)

Nel secondo tempo il Leinster non aspetta di essere invitato e va ad invadere il campo avversario per segnare una meta con Sexton che non manca di ttrasformare la sua stessa meta. Al 43′ (26-7).

Al 49’ i Leoni possono contare su un in-avanti per piazzare una punizione. Keatley la manda in touche e sposta il gioco sui 5m avversari. Dalla rimessa la maul regge, poi il gioco si apre e Faiva segna la meta. La trasformazione di Keatley aggiunge due punti (26-14).

I Leoni ruggiscono è mettono una forte pressione in attacco. Il Leinster è costretto a retrocedere sempre di più ed è chiuso nei sui 5m metri. Ancora una volta però il Benetton commette errori e viene gettata via un’altra possibilità preziosa.

E dove il Benetton sbaglia, i Leinster ne approfitta. Al 68’ rubano una touche grazie a Toner e Ringrose va oltre la linea di meta. Sexton è andato a riposarsi, a trasformarla ci pensa Byrne (33-14)

I Leoni provano a reagire e gli sforzi si concretizzeranno in una meta nell’angolo di Sperandio. il calcio è molto angolato e Keatley manca i due punti (33-19). Il match finisce proprio su questo punteggio.

Punti e Cartellini

LEINSTER

Mete: Garry Ringrose (5′, 15′, 69′), Rónan Kelleher (31′), Johhny Sexton (44′)
Trasformazioni: Johhny Sexton (16′, 32′, 45′); Ross Byrne (70′)

BENETTON

Mete: Marco Riccioni (10′); Hame Faiva (51′); Luca Sperandio (79′)
Trasformazioni: Ian Keatley (11′, 52′)
Cartellini: Quaglio (giallo 28′)

Formazioni

LEINSTER

In Campo: 15 Jordan Larmour, 14 Dave Kearney, 13 Garry Ringrose, 12 Rory O’Loughlin, 11 James Lowe, 10 Johhny Sexton (c), 9 Luke McGrath, 8 Caelan Doris, 7 Josh van der Flier, 6 Rhys Ruddock, 5 James Ryan, 4 Devin Toner, 3 Andrew Porter, 2 Rónan Kelleher, 1 Cian Healy.
A Disposizione: 16 James Tracy, 17 Peter Dooley, 18 Michael Bent, 19 Scott Fardy, 20 Max Deegan, 21 Jamison Gibson-Park, 22 Ross Byrne, 23 Robbie Henshaw.

BENETTON

In Campo: 15 Jayden Hayward, 14 Angelo Esposito, 13 Ignacio Brex, 12 Alberto Sgarbi (C), 11 Luca Sperandio, 10 Ian Keatley, 9 Dewaldt Duvenage, 8 Nasi Manu, 7 Abraham Steyn, 6 Giovanni Pettinelli, 5 Dean Budd, 4 Irné Herbst, 3 Marco Riccioni, 2 Hame Faiva, 1 Nicola Quaglio.
A Disposizione: 16 Engjel Makelara, 17 Federico Zani, 18 Tiziano Pasquali, 19 Marco Fuser, 20 Marco Lazzaroni, 21 Toa Halafihi, 22 Tito Tebaldi, 23 Tommaso Allan


Ancora non ci segui sui social?

Allora clicca subito sui bottoni qui sotto e non perdere nemmeno una notizia

FACEBOOK

TWITTER

TELEGRAM


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.