src="https://cdn.ampproject.org/v0/amp-auto-ads-0.1.js">
A place where you need to follow for what happening in world cup

Clamoroso in Brasile-Argentina: le autorità sanitarie invadono il campo, partita interrotta al 9′! – VIDEO

0 13

Brasile – Argentina è stata interrotta al 9′ dall’ingresso in campo delle autorità sanitarie brasiliane. Quattro calciatori accusati di falsa dichiarazione

Ha del grottesco quello successo alla Neo Quimica Arena di San Paolo: Brasile – Argentina viene interrotta dopo 9 minuti dalle autorità sanitarie brasiliane. La gara valida per le Qualificazioni CONMEBOL ai Mondiali Qatar 2022 è stata interrotta dai rappresentanti dell’Anvisa (Agenzia Nazionale per la tutela della salute pubblica brasiliana). Il motivo? In Brasile c’è la quarantena per chi fa ingresso nel paese e proviene dall’Inghilterra. Una sorte che sarebbe dovuta capitare a Emiliano Martinez, Emiliano Buendia, Giovani Lo Celso e Cristian Romero, calciatori di Aston Villa e Tottenham. I calciatori argentini sono stati fatti rientrare dentro gli spogliatoi quando le autorità hanno intimato di fermarsi. La Seleçao è rimasta dapprima in campo per un allenamento e poi ha seguito gli avversari.

Una situazione clamorosa che ha però un precedente in giornata. L’Anvisa aveva rilasciato un comunicato dove accusava di falsa dichiarazione da parte dei 4 giocatori avvisando le autorità brasiliane. “Le false informazioni fornite alle autorità brasiliane possono costituire reati sanitari e violazione delle leggi penali” dichiarava il comunicato dell’Anvisa. L’Albiceleste non ha ascoltato le autorità sanitarie e ha fatto viaggiare i calciatori insieme al resto dei compagni fino allo stadio. Tre di loro figuravano anche in campo nei primi minuti del match, fatta eccezione per Buendia. La gara è ufficialmente sospesa e rinviata a data da destinarsi.


Ancora non ci segui sui social?

Allora clicca subito sui bottoni qui sotto e non perdere nemmeno una notizia

FACEBOOK

TWITTER

TELEGRAM


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.