src="https://cdn.ampproject.org/v0/amp-auto-ads-0.1.js">
A place where you need to follow for what happening in world cup

F1 – Aston Martin ecco le novità messe in pista

0 33

La Racing Point si presenta rinata e proverà a spiccare il volo nella sua nuove veste. Ecco la AstonMartin presentata per il campionato 2021 di Formula 1

Racing Point è fuoriuscita dal bozzolo e si è definitivamente trasformata in Aston Martin (video in fondo all’articolo). La nuova monoposto, denominata AMR21 ha in se diversi cambiamenti che la allontanano dalla monoposto del 2020 firmata Racing Point, ma non troppo dalla Mercedes.

Anche se la AMR21 è stata descritta come 100% Aston Martin, la monoposto presenta comunque delle somiglianze con la W12 della Mercedes e, della casa madre, possiede sicuramente le parti fornite dall’accordo per i team clienti.

La AstonMartin ha potuto quindi effettuare un aggiornamento delle così dette “non-listed parts” alla loro versione del 2020, ereditandole direttamente dalla Mercedes. Una regola che interessa anche AlphaTauri, ma non la Haas, la quale già l’anno scorso scelse di usare elementi Ferrari del 2020.

La vettura segue comunque una sua linea. Sappiamo ad esempio che i gettoni sono stati spesi per lavorare sullo chassis che in generale risulta molto più affinato e che, nel punto sotto la scritta Peroni (nuovo sponsor insieme a Cognizart), presenta uno zigomo che ricorda una soluzione Mercedes.

Guardando l’ala frontale ed il muso, non si vedono molti cambiamenti se non nell’alettone più alto, ora con un disegno decisamente modificato. Anche gli attacchi della sospensione anteriore sono simili ma gli attacchi sono cambiati, essendo stati integrati in modo diverso all’interno della vettura.

Sono invece cambiati molto tutti gli alettoni laterali della zona dei bargeboards e l’attacco stesso di questa zona è stato abbassato rispetto al modello 2020.

Sempre rimanendo in ottica di deviatori di flusso, sul fondo tagliato fanno la loro comparsa degli elementi diversi in tre zone distinte. Sarà interessante vedere come questa soluzione interagirà con la diminuzione di carico verso il fondo apportato dalla FIA con i nuovi regolamenti.

Là dove questi cambiamenti messi in scena dalla neonata Aston Martin non dovessero bastare, la scuderia si affiderà all’esperienza di Sebastian Vettel, il quattro volte campione ha già raccolto il plauso degli ingegneri, che hanno espresso molta soddisfazione nel lavorare con lui.


Ancora non ci segui sui social?

Allora clicca subito sui bottoni qui sotto e non perdere nemmeno una notizia

FACEBOOK

TWITTER

TELEGRAM


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.