A place where you need to follow for what happening in world cup

F1 – Button si schiera con Albon “Nessuno può guidare l’auto di Verstappen”

0 17

Per Janson Button la fatica di Albon è comprensibile visto che deve rivaleggiare contro Max Verstappen!

Al momento sembra che Albon si trovi con la testa nella ghigliottina e che la lama stia per calare sul suo collo. Il pilota n°23 della Red Bull non sta ottenendo dei risultati entusiasmanti e deve reggere il confronto non solo con il missile Max Verstappen, sempre veloce, preciso e presente per la lotta al podio, ma anche con Pierre Gasly.

Questo sandwich di prestazioni favolose sta schiacciando Albon , ma c’è chi lo capisce e lo supporta, come Janson Button, campione del mondo 2009. Il piota inglese si riconosce in Albon e gli ricorda lui stesso al suo esordio in F1, prima con la Williams poi in Benetton.

“E ‘stata davvero dura, perché pensavo davvero di non essere abbastanza bravo. Non pensavo di guidare abbastanza bene e Flavio era anche molto duro. Ricordo che finì settimo a Monaco, ottenendo solo sei punti. Avevo le vesciche sulle mani perché il mio servosterzo aveva andato. Dopo la gara Briatore mi ha chiesto cosa stessi facendo. Mi ha domandato se mi ero guardato intorno durante la gara per un appartamento o una barca da acquistare”

Button riconosce anche che Albon fa fatica a doversi confrontare con Max Verstappen, che per lui è il pilota più veloce in pista.

 “Il problema per Albon è che come compagno di squadra ha il pilota più veloce al mondo quando si tratta di velocità pura. Max inoltre regola la sua macchina come vuole, con molta deportanza nella parte anteriore della sua macchina e molto sovrasterzo. Nessun altro può guidare l’auto di Verstappen. Sul singolo giro penso che probabilmente sia lui il più veloce. Lui e Lewis Hamilton sono i migliori, anche Charles Leclerc e Daniel Ricciardo sono allo stesso livello.”


Ancora non ci segui sui social?

Allora clicca subito sui bottoni qui sotto e non perdere nemmeno una notizia

FACEBOOK

TWITTER

TELEGRAM


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.