A place where you need to follow for what happening in world cup

F1 – GP Monza 2020. Incredibile Gasly 1°! Sainz e Stroll sul podio!

0 14

La penalità di Hamilton e la bandiera rossa rimescolano le carte. Gasly chiude primo inseguito da Sainz. Ferrari a pezzi dopo il botto di Leclerc e i freni di Vettel in fiamme!

PRE-GARA – Si chiude un’era. Sarà l’ultima gara per la (vice) team principal Claire Williams. La scuderia Williams era di proprietà della famiglia dal ’77, data della sua fondazione da parte di Sir Frank. Ora è di proprietà del fondo per investimenti Dorilton (qui l’articolo).

Sarà sicuramente una gara interessante. Nonostante la nuova regola sull’utilizzo di un’unica mappatura in qualifica e gara, le Mercedes on hanno avuto problemi a piazzarsi prima e seconda con Hamilton in pole position.

In seconda fila il duo Carlos Sainz e Sergio Perez che nelle qualifiche di ieri si sono avvantaggiati di una Red Bull meno competitiva, anche con il suo pupillo Max Verstappen, il quale partirà 5°. Alle loro spalle ci sono tutti gli altri: Norris, Ricciardo, Stroll, Albon e Gasly tutti molto competitivi e capaci di raggiungere il podio!

MONZA 2020

LIBERE 1: VERSTAPPEN A MURO. BENE LE ALPHA.
LIBERE 2: FERRARI PIÙ VELOCI, MA MENO STABILI.
LIBERE 3: OTTIME LE MCLAREN E LE ALPHA. PROBLEMI PER RICCIRDO.
QUALIFICHE: TRAFFICO E CONFUSIONE. POLE HAMILTON. SAINZ 3°!

LA PARTENZA – Hamilton si allontana dal gruppo mentre Bottas sembra faticare! Il finlandese viene sorpassato da un aggressivo Sainz. Scivola al terzo posto. Norris non si fa pregare e attacca la Mercedes riuscendola a superare alla Roggia (Curva 4-5).

Le difficoltà di Bottas vengono subito notate dagli squali alle sue spalle e viene superato anche da Perez e Ricciardo finendo in sesta davanti a Verstappen. Bottas contatta il team “Foratura, foratura o quals’altro!”. Dal team però gli dicono che è tutto apposto; pessima partenza per il finlandese!

LAP 6 – Problemi per la Ferrari di Vettel. La monoposto perde pezzi e sembra che il suo disco frenante destro sia in fiamme! Non potendo frenare il ferrarista finisce contro le barriere di polistirolo della prima variante. La SF1000 viene riportata al box e Vettel chiude la sua ultima Monza in rosso con un DNF. Leclerc intanto è in P13.

LAP 11 – Mentre Sainz non riesce a chiudere il gap con Hamilton (+8s), alle sua spalle si preannuncia una gara interessante: Norris-Perez-Ricciardo-Bottas sono tutti al di sotto del secondo l’uno dall’altro. Intanto anche Max cerca di chiudere il suo distacco con Bottas, di poco sopra il secondo. Hanno tutti gomma soft e presto dovranno fermarsi per il primo pit-stop.

TOP 10
1  Lewis HAMILTON
2  Valtteri BOTTAS
3  Carlos SAINZ
4  Sergio PEREZ
5  Max VERSTAPPEN
6  Lando NORRIS
7  Daniel RICCIARDO
8  Lance STROLL
9  Alexander ALBON
10  Pierre GASLY

LAP 17 – Bottas sembra avere molte difficoltà con la mappatura scelta dal team per la gara “Non posso gareggiare con questi settaggi”. Hamilton non sembra avere problemi e intanto rifila 13s a Sainz.

LAP 20 – Problemi per Magnussen che parcheggia la VF20 sull’erba “Si è rotto qualcosa”. Viene fatta sventolare la bandiera gialla, e viene fatta uscire la Safety Car. Ritiro per il pilota Haas.

LAP 22 – Hamilton e Giovinazzi, all’uscita della safety sono andati a fare il lorp pit-stop. Era stata però chiusa momentaneamente la pit-lane e ora entrambi i piloti sono sotto investigazione per non aver rispettato il semaforo rosso. La pit-lane viene poi riaperta.

LAP 23 – Rientra la Safety e la top ten risulta rimescolata: HAM-STR-GAS-LEC-RAI-GIO-SAI-NOR-BOT-LAT-RIC. Il monegasco arriva al 4° posto dopo un doppio sorpasso sulle due Alfa Romeo.

LAP 25 – Botto di Leclerc, che perde la monoposto alla Parabolica. Il monegasco sbatte violentemente contro gli pneumatici ma ne esce incolume anche se molto innervosito. Doppio ritiro per la Ferrari.

LAP 27 – Si entra in regime di Bandiera Rossa per rimuovere i detriti. I piloti rientrano ai box e smontano dalle loro vetture in attesa che la gara riprenda.

Intanto arriva il risultato dell’investigazione su Hamilton e Giovinazzi, vengono dati ad entrambi 10s di penalità. Hamilton decide di andare a parlare con i commissari e torna giusto in tempo per rientrare in macchia.

Viene comunicato che si partirà dietro alla Safety Car, si fara un giro di formazione alle sue spalle e poi in griglia per una nuova partenza.

Quindi, dopo circa mezz’ora di stop, i piloti prendo posizione sulla griglia

LA NUOVA GRIGLIA DI PARTENZA

POSPILOTA (GOMMA)
1L. Hamilton (M)
2L. Stroll (B)
3P. Gasly (D)
4K. Raikkonen (D)
5A. Giovinazzi (D)
6C. Sainz (M)
7L. Norris (M)
8V. Bottas (M)
9N. Latifi (D)
10D. Ricciardo (M)
11M. Verstappen (M)
12E. Ocon (B)
13D. Kvyat (D)
14S. Perez (M)
15G. Russell (M)
16A. Albon (B)
17R. Grosjean (M)

Si riaprono le danze! Stroll parte male e perde posizioni, c’è quasi un contatto con Raikkonen, va lungo e poi rientra in gara 4°.

LAP 29 – Hamilton torna al Box per scontare la penalità, rientra 15° (+24s dal leader). Gasly è momentaneamente primo. Dietro di lui Raikkonen e Sainz, Norris 5° con Giovinazzi che rientra ai box per la penalità da scontare. Bottas, Ricciardo,Ocon, Kvyat e Perez chiudono la top 10.

LAP 31 Guai in casa Red Bull! Ritiro per Verstappen. L’olandese la riporta ai box e poi scende velocemente dalla monoposto da cui esce del fumo!

LAP 34 – Sorpasso di Sainz su Raikkonen. Il futuro ferrarista è a +4.138s da Gasly. Un giro dopo Iceman perde la posizione anche su Stroll…alle sue spalle c’è Norris. Intanto Hamilton (15°) recupera 3.2s a giro su Albon (14°).

LAP 39 – Hamilton raggiunge Albon ma anche con DRS sembra avere problemi ad iniziare il sorpasso. La Mercedes sembra indebolita con anche Bottas bloccato in P5.

LAP 41 – Arriva il sorpasso su Albon e poi quello facile su Russel. Intanto Sainz è il più veloce in pista ed è a +2.638s da Gasly.

LAP 46 – Raikkonen ha perso posizioni, sorpassato da Ocon, Kvyat e Perez è ora 10°. Hamilton finalmente sorpassa Latifi e poco dopo rientra in zona punti lasciandosi alle spalle L’Alfa Romeo. Sainz è a 1.4s da Gasly a 5 giri dalla fine!

LAP 51 – Hamilton supera Kvyat per l’ottava posizione. Gasly intanto cerca di non dare la scia a Sainz e lo tiene sopra il secondo (1.162s).

LAP 53 (GIRO FINALE) – Utima possibilità per Sainz. Dal muretto gli ricordano che è comunque 2° e gli dicono di stare attento. Sainz in tutta risposta parte all’attacco, ma Gasly tiene la posizione e vince il Gran Premio d’Ialia, il primo della sua carriera! Secondo Sainz, terzo Stroll! Hamilton chiude dopo il sorpasso su Ocon.

PER APPROFONDIRE: PIERRE GASLY VINCE IL GP A MONZA! “NON MI RENDO NEMMENO CONTO DI QUELLO CHE È SUCCESSO!”

CLASSIFICA FINALE GP MONZA 2020

POS.PILOTATEAMGAP
1 Pierre GASLYAlphaTauri  Leader      
2Carlos SAINZMcLaren+0.415
3Lance STROLLRacing Point+3.358
4Lando NORRISMcLaren+6.000
5Valtteri BOTTASMercedes+7.108
6Daniel RICCIARDORenault+8.391
7Lewis HAMILTONRenault+17.245
8Esteban OCONMercedes+18.691
9Daniil KVYATAlphaTauri+22.208
10Sergio PEREZRacing Point+23.224
11Nicholas LATIFIAlfa Romeo+32.876
12Romain GROSJEANWilliams+35.164
13R. Grosjean Haas+36.312
14Kimi RÄIKKÖNENWilliams+36.593
15Alexander ALBON Red Bull+37.533
16Antonio GIVINAZZIAlfa Romeo+55.199
17 Max VERSTAPPENRed BullDNF
18Charles LECLERCFerrariDNF
19Kevin MAGNUSSENHaasDNF
20       Sebastian VETTELFerrari                 DNF
DNF= DId Not Finish (Ritiro)

Ancora non ci segui sui social?

Allora clicca subito sui bottoni qui sotto e non perdere nemmeno una notizia

FACEBOOK

TWITTER

TELEGRAM


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.