src="https://cdn.ampproject.org/v0/amp-auto-ads-0.1.js">
A place where you need to follow for what happening in world cup

F1 – Lavori all’Albert Park di Melbourne. Sono 7 le curve cambiate! VIDEO

0 20

Lavori in corso all’Albert Park. Quest’anno Melbourne si presenterà come una pista nuova grazie alla più grossa serie di cambiamenti da 25 anni a questa parte!

L’appuntamento della Formula 1 in Australia (19-21 Nov) sarà inedito non solo per il periodo dell’anno in cui si svolge. Il circuito infatti sta effettuando una serie di lavori che vanno dal rifacimento di tutta la superfice della pista alla modifica di ben 7 curve.

Viene completamente cancellata la chicane Clark fra curva 9 e 10, sostituita da auna curva a destra. Altre curve,  1, 3, 6, 13 e 15, queste ultime due, Ascari (c.13) e Prost (c.15) presenteranno più linee di corsa.

Le modifiche porteranno ad un aumento generale della velocità con un aumento della velocità media di 15Km/h con il tempio medio da qualifica ridotto di 5s, da 1m:21.0s a 1m:15.8s. La differenza maggiore rispetto al vecchio circuito si avrà in curva 6, passando da 149km/h a 219km/h. Ci potrebbe essere inoltre l’aggiunta di una ulteriore zona DRS.

Daniel Ricciardo, che in Australia ci è nato, è rimasto molto soddisfatto dei cambiamenti messi in atto e ha commentato:

“Questi cambiamenti vanno nella direzione di ciò che vogliamo: gare migliori e più battaglie. Con le vetture attuali i cambiamenti dovrebbero aiutare molto, ma dal 2022, se davvero i cambiamenti porteranno ad una maggiore facilità nei sorpassi, allora su un circuito come questo, i cambiamenti dovrebbero regalarci uno spettacolo piuttosto sorprendente.

“Ogni circuito cittadino è una sfida, ma Albert Park è piuttosto veloce. Ci sono molte curve in quarta e quinta marcia ed è piuttosto stretto in alcune parti. In alcuni punti può essere difficile passare a causa del circuito che si restringe. Andare a cambiare alcune curve e creare un po’ più di spazio, consentirà una maggiore possibilità di effettuare un sorpasso in velocità, o anche cambiare traiettoria per uscire dall’aria sporca”

VIDEO


Ancora non ci segui sui social?

Allora clicca subito sui bottoni qui sotto e non perdere nemmeno una notizia

FACEBOOK

TWITTER

TELEGRAM


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.