src="https://cdn.ampproject.org/v0/amp-auto-ads-0.1.js">
A place where you need to follow for what happening in world cup

F1 – Libere 2, GP Bahrain. Albon a muro. Hamilton ancora agguerrito!

0 38

Il report della seconda sessione di libere per il Gran premio del Bahrain (prima gara). Pessimo errore di Albon. Posto in Red Bull a rischio!

Prove libere segnate da una doppia bandiera rossa. La prima causata da Albon, il quale fallisce il suo tentativo di voler impressionare la Red Bull e va a sbattere violentemente contro il muro danneggiando gravemente l’auto.

Il pilota thailandese ha recentemente dichiarato di non avere un piano B e che il suo unico focus è il piano A, cioè convincere R.B. a tenerlo in scuderia.

La seconda bandiera è invece dipesa dall’entrata di un cane in pista (come ad Istanbul) che poi è riuscito a trovare un varco nella recinzione e scappare via.

Il miglior tempo è quello di Lewis Hamilton, che è anche l’unico a scendere sotto l’1’29’‘, dimostrando ancora una volta che non non è certo uno che si adagia sugli allori, nonostante il 7° titolo già intascato.

Verstappen è riuscito a risalire la classifica arrivando in seconda posizione, non riuscendo però, con gomma soft, a migliorare il tempo registrato con la media.

Molti piloti si sono lamentati della scarsa durabilità della gomma rossa, cosa che potrebbe portare a privilegiare le altre due e ad adottare una strategia con meno soste.

Bottas viene scansato al terzo posto, a soli 12 centesimi da Max. alle sue spalle ancora presente Perez con la sua Racing Point, mentre in quinta posizione fa la sua comparsa un agguerritissimo Daniel Ricciardo.

Salgono la classifica anche Norris e Stroll, l’ultimo a tenersi sotto il secondo da Hamilton. Albon nonostante l’incidente e i 15 giri in meno, conserva l’ultimo posto della top 10. Alle sue spalle ci sono i motorizzati Ferrari ma anche Ocon e Sainz. Leclerc commette un errore nel suo giro veloce è chiude 14° a due passi da Sebastian Vettel.


Ancora non ci segui sui social?

Allora clicca subito sui bottoni qui sotto e non perdere nemmeno una notizia

FACEBOOK

TWITTER

TELEGRAM


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.