Quantcast
A place where you need to follow for what happening in world cup

F1 – Libere 3, Toscana 2020 (Mugello). Verstappen in corsa per la pole ma Bottas regge i colpi!

0 12

Bottas è ancora in testa ma la Red Bull è in corsa per la pole position di oggi. Leclerc competitivo, è 7°.

RED BULLL – Grande prova di Verstappen che nella prima parte di sessione, con gomma media, batte le due Mercedes con la soft e lascia Bottas a 1 decimo. Ad Albon viene detto di tenersi ad almeno 3 decimi da Verstappen, l’anglo-thailandese ha qualche difficoltà a chiudere l’attuale gap di 1s e chiude 8°.

MERCEDES – Hamilton rimane alle spalle di Bottas, ma potrebbe avere qualche asso nella manica per le Qualifiche. Il finlandese perde la prima posizione su Max, ma pareggia i conti sul finale e segna il miglior tempo con 1:16.530.

FERRARI – Nella prima metà di prove libere la Ferrari ottiene ancora risultati opposti con i due piloti. Leclerc fa fruttare bene la sua gomma gialla (5° +0.939 ) mentre Vettel con la stessa gomma siede in 15^ posizione per po scivolare 18° con gomma soft. Leclerc chiude il giro da qualifica al 7° posto.

MCLANREN – Ancora alle prese con delle prestazioni basse, i due piloti rimangono fuori dalle prime dieci posizioni. Il più vicino è Sainz al 12° posto mentre Norris è penultimo!

RACING POINT – Stroll porta la Racing Point avanti con il 4° tempo, Perez è prima 9° ma poi nei giri da qualifiche si avvicina con il 6° posto a 3 decimi da Stroll.

ALPHA TAURI – Gasly non molla, anche dopo essere finito fuori pista in Curva 11. un breve check al garage e poi ritorna sul Mugello per chiudere 5°. Kvyat è 9° a 0,3s dal rivale/compagno. Più o meno è lo stesso tempo che separa il francese dal sedile di Albon in Red Bull.

RENAULT – Stupisce la scuderia francese che sembrava molto competitiva nelle prime sessioni e oggi crolla clamorosamente anche nelle prove da qualifica. Ocon è 11° mentre Ricciardo è solo 17°.

CLASSIFICA LIBERE 3


Ancora non ci segui sui social?

Allora clicca subito sui bottoni qui sotto e non perdere nemmeno una notizia

FACEBOOK

TWITTER

TELEGRAM


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.