src="https://cdn.ampproject.org/v0/amp-auto-ads-0.1.js">
A place where you need to follow for what happening in world cup

F1 – Libere 3, Ungheria 2021. Verstappen si infila fra le Mercedes.

0 5

Lotta ancora aperta fra Verstappen e le Mecedes. Schumacher violentemente a muro in curva 11.

Lewis Hamilton termina la terza ed ultima sessione al comando con il tempo di1:16.826, mentre Valtteri Bottas cede terreno alla Red Bull di Max Verstappen, a soli +0.088s da Hamilton. Perez chiude ad 1s di distanza in P7.

Le Ferrari si erano mostrate forti nella prima sessione per poi crollare in seconda, ora, con un movimento altalenate tornano su, sperando di rimanerci per le qualifiche. Sainz e Leclerc sono come spesso accade insieme in quarta e quinta posizione, separati da 2 decimi.

Vicini ma non troppo anche le due McLaren, Riccardo in P8 chiude il gap su Norris in P6 e ora i due sono separati solo da 2 decimi. Lando Norris è inoltre a 3 decimi dalle Ferrari, loro dirette contendenti al terzo posto nel campionato costruttori.

Fernando Alonso riesce a tenere dietro la Aston Martin di Stroll, mentre Esteban Ocon, dopo delle ottime PL2, termina la sessione solo 12° alle spalle di Peirre Gasly.

La sessione, come la precedente, è stata interrotta a 17 minuti dal termine, questa volta per un incidente di Schumacher, che perde a sua Haas in curva 11 e causa un’interruzione di circa 7 minuti.

POSPILOTATEMPOGAPGIRI
1Hamilton1:16.82620
2Verstappen1:16.914+0.088s13
3Bottas1:17.055+0.229s15
4Sainz1:17.497+0.671s20
5Leclerc1:17.520+0.694s16
6Norris1:17.772+0.946s12
7Perez1:17.917+1.091s12
8Ricciardo1:17.942+1.116s15
9Alonso1:17.992+1.166s15
10Stroll1:18.050+1.224s16
11Gasly1:18.115+1.289s17
12Ocon1:18.174+1.348s15
13Vettel1:18.235+1.409s15
14Tsunoda1:18.461+1.635s25
15Räikkönen1:18.683+1.857s21
16Russell1:18.794+1.968s14
17Latifi1:18.821+1.995s15
18Giovinazzi1:19.113+2.287s14
19Schumacher1:19.406+2.580s15
20Mazepin1:19.933+3.107s16

Ancora non ci segui sui social?

Allora clicca subito sui bottoni qui sotto e non perdere nemmeno una notizia

FACEBOOK

TWITTER

TELEGRAM


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.