Quantcast
A place where you need to follow for what happening in world cup

F1 – Mappatura Qualifica, ecco i pareri dei piloti.

0 42

La decisione della FIA di eliminare la mappatura da qualifica fa discutere e i piloti hanno pareri contrastanti.

La FIA ha deciso di anticipare il divieto di usare la mappatura da qualifica, precedentemente fissato per il 2021. Il motivo è che questa mappatura potrebbe andare oltre i limiti imposti dal regolamento.

PER APPROFONDIRE: LA FIA DECIDE DI ELIMINARE LA ”MODALITÀ QUALIFICA” GIÀ DA SPA.

I piloti hanno reagito alla notizia in modo diverso. In generale i motorizzati Ferrari non si sono dimostrati contrari in quanto sia Alfa Romeo che Ferrari dicono di non usare nessuna modalità extra. Chi ha un parere contrario è invece la Mercedes, in particolare Hamilton che accusa la Federazione di volerli ostacolare. Altri piloti sono comunque scettici perché pensano che questo possa azzoppare un po’ le monoposto

FERRARI

Ferrari

Charles e Seb reagiscono alla notizia in modo distaccato. La Ferrari non è una di quelle scuderie che utilizza una modalità da qualifica e questa decisione li colpirà poco. Sono però curiosi di vedere come influenzerà le prestazioni dei team con più potenza nel motore.

CHARLES LECLERC
“Probabilmente lo stanno facendo per un motivo. Quindi sono a favore .Onestamente non penso che ci influenzerà più di tanto, dal nostro punto di vista potrebbe essere positivo. Quanto sarà vantaggioso è ancora da vedere, ma non abbiamo niente di diverso tra qualifiche e gara.”

SEBASTIAN VETTEL
“E’ una cosa che non ci riguarda per questa stagione, quindi aspettiamo e vediamo cosa succede. Penso che dipenda sempre da cosa sei in grado di tirare fuori, se hai un motore sviluppato che è in grado di tirare fuori una certa quantità di chilometraggio con più potenza, probabilmente non è la notizia migliore, ma a noi, per la situazione in cui ci troviamo, non ci riguarda.”

MERCEDES

Mercedes

Bottas è chiaramente dispiaciuto per la notizia, ma sia lui che Hamilton non pensano che questo li rallenterà di molto, la potenza dei loro motori va ben oltre la modalità da qualifica. Lewis inoltre non nasconde il suo pensiero che la decisione sia stata presa per rallentare proprio i motorizzati Mercedes.

VALTTERI BOTTAS
“È impossibile sapere guadagni dalla modalità da qualifica. Non non ci siamo fatti prendere dal panico perché la stessa regola sarà applicata a tutti. ogni squadra ha modalità diverse per situazioni diversi. Questo però può creare problemi in termini strategici, molte volte usiamo diversi tipi di modalità, sia che si tratti di difendere, sia di attaccare.

Penso che ci sarebbero meno sorpassi perché tutti usano le stesse modalità invece di cercare di tirare fuori il massimo da ogni situazione, a volte usando più potenza a volte meno.”

LEWIS HAMILTON
“Non è una sorpresa, cercano sempre di rallentarci, ma per noi non cambierà molto, i ragazzi del team hanno fatto un gran lavoro con il motore.”

RED BULL

GP Messico

MAX VERSTAPPEN
“In un certo senso è una cosa buona. Già non è possibile toccare la monoposto dopo le qualifiche, quindi se si vuole continuare su questa strada a senso imporre il divieto.

Sul fatto che questo possa avvantaggiarli nei confronti delle Mercedes aggiunge

Penso che ad ogni week-end sia stato differente. a volte il distacco era maggiore e altre meno. Persino fra le due gare di silverstone c’è stata una differenza quindi penso sia complicato da sapere. Certamente però in qualifica hanno un grosso vantaggio. Da parte nostra sappiamo di dover migliorare e ci concentreremo su questo.”

HAAS

ROMAIN GROSJEAN
“Ad essere onesto ho appena letto il Twit e non ne ho ancora discusso con gli ingegneri sull’impatto che può avere.So di cosa siamo capaci nelle libere, qualifiche e gara, ma non so come sono messi gli altri. Quindi è difficile dare una risposta ora. Aspettiamo e vediamo cosa succederà a Spa.”

KEVIN MAGNUSSEN
“L’unico motivo per cui non corriamo a massima potenza è l’affidabilità. quello che per noi conta è quanto riesci ad essere competitivo. Certe volte il cambio di mappatura può mixare un po’ i punti di entrata e di frenata, quindi come pilota potrebbe essere interessante avere sempre la stessa mappatura. Il punti però rimane il dovere essere competitivi quindi vedremo cosa accadrà.”

McLAREN

CARLOS SAINZ
“Da un lato è una buona idea, renderebbe tutto più prevedibile e renderebbe tutto più facile in termini strategici per team e piloti. Ma rallenterebbe tutto e a me piacerebbe che le macchine di Formula 1 fossero il più veloce possibile”

LANDO NORRIS
“Ogni scuderia ha le sue modalità e qualcuna ne ha più di altre, perciò è difficile capire cosa cambierà. Penso però che si vada a perdere qualcosa, se un team sta andando meglio degli altri, forse merita quel vantaggio per il lavoro svolto”

WILLIAMS

GEORGE RUSSEL
“E un peccato perdere la modalità da qualifica. E’ come una gara da 100m contro una maratona. Mentre nelle maratone sei più cauto, è invece giusto dare il massimo nei 100m; è lo stesso con i motori. Mi dispiace vederla eliminata.”

RENAULT

Renault

Dello stesso parere sono Ricciardo e Ocon. Presi alla sprovvista dalla notizia non sono ben informati ma si sono dichiarati decisamente contrari, preferendo la strada della competitività ottenuta tirando fuori dai motori il massimo che possono offrire.

DANIEL RICCIARDO
“La mia risposta iniziale è no, sono contrario. Penso che le qualifiche esistano proprio per dare il massimo. Adoro dover tirare fuori il massimo dal motore.”

Infine anche in Alpha Tauri e Racing point i piloti hanno dichiarato di essere stati presi alla sprovvista dalla notizia e che preferiscono aspettare e vedere cosa accadrà a Spa


Ancora non ci segui sui social?

Allora clicca subito sui bottoni qui sotto e non perdere nemmeno una notizia

FACEBOOK

TWITTER

TELEGRAM


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.