src="https://cdn.ampproject.org/v0/amp-auto-ads-0.1.js">
A place where you need to follow for what happening in world cup

F1 – Masi “orgoglioso” del debutto della Sprint Qualifying.

0 6

Masi è soddisfatto del risultato dato dalla Sprint Qualyfing e parla di altri formati da testare!

La Sprint Qualifying ha fatto il suo debutto nella scorsa gara a Silverstone, in quella che è stata probabilmente una delle più drammatiche del 2021 non solo per il debutto di questo nuovo formato.

Micheal Masi elogia l’esperimento, che sembra essere stato ben recepito da tutti, abbastanza bene anche dai team. Una particolarità del week-end di Silverstone è stato che in ogni giornata c’è stato un evento “competitivo”, che ha tenuto l’interesse sempre al massimo: venerdì le qualifiche, sabato la Sprint Qualifying e domenica la gara.

Tutti dovrebbero essere orgogliosi di ciò che abbiamo realizzato. Ci ha regalato tre giorni di competizione, che per gli spettatori, il pubblico e i fan ha i suoi vantaggi.”

” Mi è sembrato sia andata bene. L’eccitazione, Kimi e Fernando, il loro sorpasso all’inizio, tutto ha contribuito allo spettacolo e da quello che ho capito è stato recepito bene dagli spettatori. Parlando con amici in tutto il mondo, a loro è piaciuto perché era diverso.

Quello di Silverstone però è solo il primo di tre appuntamenti inizialmente annunciati, il prossimo dovrebbe tenersi in Italia sul circuito di Monza, il formato però potrebbe avere alcune variazioni…

“Per Monza prenderemo in considerazione eventuali feedback e apporteremo eventuali modifiche che potremmo apportare prima della gara”

Se la Sprint Qualifying dovesse superare tutti i test, potrebbe diventare il metodo fisso con cui si decide la griglia di domenica? Masi dice di no…

“Lo vedo avere un posto in ogni evento? No. È un formato diverso – e la F1 è stata abbastanza aperta nel dire che stiamo esaminando possibilità di formati diversi in diversi eventi in futuro, questo assolutamente sì.”


Ancora non ci segui sui social?

Allora clicca subito sui bottoni qui sotto e non perdere nemmeno una notizia

FACEBOOK

TWITTER

TELEGRAM


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.