Quantcast
A place where you need to follow for what happening in world cup

F1 – McLaren. I commenti di Lando e Sainz dopo il venerdì del Mugello.

0 29

Carlos Sainz e Lando Norris sono poco soddisfatti delle loro prestazioni. Sainz è rimasto fuori dalla zona punti, mentre Lando va a muro e salta parte della seconda sessione.

Inizio per niente scoppiettante per le due McLaren. Dopo la gloria dello scorso week-end al Gran Premio di Monza (Sainz 2°), il venerdì toscano ha visto le due papaia poco incisive.

Norris è l’unico ad essere riuscito a salire in top 10, ma ha anche saltato l’ultima parte delle Libere 2 e la simulazione dopo aver perso la sua monoposto a Poggio Secco (Curva 3). Il pilota di Bristol va troppo oltre i cordoli e sulla ghiaia la MCL35 perde aderenza e va a muro.

CARLOS SAINZ

“È stato un venerdì impegnativo. Non siamo riusciti a portare la macchina al punto giusto e abbiamo passato l’intera giornata a provare diverse cose e a cercare di raggiungere un migliore equilibrio. Al momento stiamo faticando parecchio con i cambi di direzione sul posteriore”

“Siamo pronti per un weekend impegnativo, ma se domani mattina dovessimo raggiungere un migliore equilibrio, le nostre prestazioni possono migliorare notevolmente. Stasera lavoreremo sodo e cercheremo di migliorare le cose “.

LANDO NORRIS

“Giornata difficile. Ovviamente, non l’ho conclusa nel migliore dei modi, ho spinto troppo. Ho commesso un errore e mi è costato, uno dei peggiori da quando ho iniziato in F1. È un po’ frustrante, ma allo stesso tempo mi dico che succede, succede a tutti. Non è l’ideale, ma fino a quel momento tutto stava andando abbastanza bene.

“Abbiamo apportato alcuni miglioramenti dalle FP1 alle FP2 ma abbiamo molto lavoro da fare. Non è stato così semplice come speravamo e stiamo lottando un po’ più di quanto ci aspettassimo nel fine settimana. Inizio difficile, ma sono fiducioso che possiamo rimediare domani “.


Ancora non ci segui sui social?

Allora clicca subito sui bottoni qui sotto e non perdere nemmeno una notizia

FACEBOOK

TWITTER

TELEGRAM


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.