src="https://cdn.ampproject.org/v0/amp-auto-ads-0.1.js">
A place where you need to follow for what happening in world cup

F1 – Red Bull presenta la RB16B per il 2021, ecco le sue caratteristiche.

0 22

VIDEO + FOTO – Il toro austro-thailandese apporta pochi essenziali ed cambiamenti, lavorando molto sulla zona anteriore.

Come tutte le vetture di quest’anno, la monoposto presentata dalla Red Bull è una variante di quella dello scorso anno, fatto che la Red Bull mostra già nel nome, aggiungendo una semplice “B” a quello del 2020. Ma ci sono comunque alcune novità interessanti su cui buttare un occhio.

Partiamo dal muso di questa RB16B. Risulta leggermente più affinato e allungato del precedente e gli attacchi sull’ala sono esterni, come già visto ad Abu Dhabi nel 2020 sulla monoposto di Albon.

F1 Red Bull 2021 RB16B (dettaglio frontale)

Spostandoci sulle ruote, si nota che i condotti dei freni sono stati modificati. Nella parte inferiore da tre si è passati a due scompartimenti e ora presenta una curva là dove era presente il terzo scompartimento (nella foto è evidenziata in rosso la parte tagliata).

Nel 2020 queste parti sono diventate degli elementi aerodinamici, vista la loro crescente importanza anche nella gestione dei flussi, e non per nulla escluso che questo cambiamento faccia parte del riassetto nella gestione dei flussi, causato dalla diminuzione della deportanza sul posteriore, deciso dalle nuove regole, che hanno causato, in tutte le vetture, anche il taglio del fondo.

Sempre in ottica di gestione dei flussi, la Red Bull va a modificare la serie di elementi che compone la così detta area dei bargebords. Questa sezione risulta ora ancora più ricca di elementi, il cui aspetto è ora più tagliente

Ulteriori caratteristiche, soprattutto quelle nascoste nel motore, ora situato in un pancia più fine, saranno rivelate solo ai test. C’è inoltre un particolare interesse anche per la coppia di piloti schierata quest’anno, Verstappe e Perez.

CALENDARIO PRESENTAZIONI 2021

15 febbraio – McLaren (articolo)
18 febbraio – AlphaTauri (articolo)
22 febbraio – Alfa Romeo (articolo)
23 febbraio – Red Bull
26 febbraio – Ferrari
02 marzo – Alpine
02 marzo – Mercedes
03 marzo – Aston Martin
04 marzo – Haas
05 marzo – Williams


Ancora non ci segui sui social?

Allora clicca subito sui bottoni qui sotto e non perdere nemmeno una notizia

FACEBOOK

TWITTER

TELEGRAM


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.