src="https://cdn.ampproject.org/v0/amp-auto-ads-0.1.js">
A place where you need to follow for what happening in world cup

Generation Awards 2020: ecco chi è il miglior giocatore di basket dell’anno!

0 13

Generation Awards 2020: ecco qual’è il miglior giocatore di basket del 2020 secondo la nostra redazione

Tornano i Generation Awards con la seconda edizione dei premi scelti dalla nostra redazione. Per quanto riguarda il basket, il premio come miglior giocatore dell’anno 2020 è stato assegnato a LeBron James. The Chosen One ha battuto diversi avversari come l’MVP della regular season Giannis Antetokoumpo, Jimmy Butler capopopolo dei Miami Heat ma sopratutto il compagno di squadra ai Los Angeles Lakers Anthony Davis. La scelta è stata infatti molto difficile perchè l’ex Pelicans è stato forse il giocatore decisivo nella cavalcata dei Lakers all’anello. Tuttavia la nostra scelta è ricaduta su James e adesso vi illustriamo i motivi.

Perchè LeBron James è il miglior giocatore del 2020?

Secondo il nostro punti di vista, LeBron James ha incarnato a pieno lo spirito gialloviola in questo anno funesto. Un anno difficile per chi è tifoso dei Lakers (e per chi è appassionato di basket in generale) iniziato bruscamente con la morte di Kobe Bryant. Una figura e un idolo che aveva continuato e innalzato il LakeShow alla massima espressione. LeBron ha sofferto la perdita di un amico, di un esempio, di un fratello ma ha saputo trarre forza e ispirazione per i mesi a seguire. Il motto “For Kobe” ha riecheggiato nei palazzetti prima e nella Bolla dopo ed è stato il traino nei momenti più difficili della squadra. LBJ è stato il motore di tutto il vagone Lakers ai playoff e lo ha fatto da leader sapendo anche quando lasciare spazio ad altri per essere protagonisti.

Il 23 ha saputo guidare, dominare, insegnare e gestire anche quando non era il parquet a parlare. È stato uno dei primi a muoversi per dare un segnale in favore di Black Lives Matter all’interno della Bubble di Orlando e lo ha fatto anche in modo netto, quasi abdicando per far sentire la voce del popolo ai piani alti. James è stato quindi il capitano di una squadra e ha saputo difendere e spronare i suoi anche quando arrivavano botte mediatiche importanti. Per tutto questo e ovviamente per l’enorme contributo sul parquet ai Los Angeles Lakers nella conquista dell’anello numero 17 e quarto successo personale.

Albo d’oro


Ancora non ci segui sui social?

Allora clicca subito sui bottoni qui sotto e non perdere nemmeno una notizia

FACEBOOK

TWITTER

TELEGRAM


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.