src="https://cdn.ampproject.org/v0/amp-auto-ads-0.1.js">
A place where you need to follow for what happening in world cup

Generation Awards 2020: ecco qual è il miglior match di wrestling femminile di quest’anno!

0 14

Ormai questo 2020 sta per volgere al termine ed è tempo di Generation Awards: ecco qual è il miglior match di wrestling della categoria femminile di quest’anno secondo la nostra redazione.

MIGLIOR MATCH FEMMINILE DELL’ANNO: Sasha Banks vs Bayley per lo SmackDown women’s championship di WWE Hell in a Cell, 25 Ottobre 2020.

Breve spezzone dal canale ufficiale di YouTube della WWE del match per il titolo femminile di SmackDown a Hell in a Cell 2020.

E’ davvero incredibile ciò che queste due atlete sono riuscite ad offrire durante questa annata risultata disastrosa per l’intero pianeta. La disciplina ha sofferto molto la pandemia di COVID-19 in quanto la maggior parte della magia di questi incontri deriva proprio dal caloroso tifo dei fan in arena, assenti da Marzo per le restrizioni imposte. Grande merito va alla WWE che grazie alle proprie superstar, le quali sono riuscite a tirare fuori dal cilindro match meravigliosi in diverse occasioni nonostante l’assenza del pubblico, è riuscita a regalare un sorriso a tutti gli appassionati da casa in un periodo di grande difficoltà.

Bayley e Sasha Banks si sono rese protagoniste assolute in questo 2020, arrivando a conquistare tutte le cinture disponibili nella categoria femminile, diventando entrambe double champions. Tuttavia, è proprio dopo aver toccato il cielo con un dito che inizia il lento declino: la Banks perde prima il titolo femminile di Raw a SummerSlam 2020 vs Asuka, poi anche i titoli di coppia con Bayley a Payback. La Role Model rimane dunque l’unica tra le due a tenere ancora un titolo attorno alla vita.

La svolta avvenne durante la puntata di SmackDown del 4 Settembre; dopo aver perso il re-match per i titoli di coppia femminili, al contrario di tutte le aspettative, Bayley attaccò brutalmente Sasha mandando definitivamente in frantumi la loro amicizia.

Settimane di violenti e numerosi attacchi fra le due hanno portato poi alla loro contesa finale a Hell in a Cell: Sasha aveva intenzione di far pagare a Bayley le conseguenze del suo tradimento portandole via la cosa più cara, il titolo di campionessa.

L’incontro tenutosi all’interno della gabbia mostra tutta la delusione e l’odio della Banks nei confronti della rivale per non essere stata considerata un’amica ma solo una pedina per il suo sporco gioco. In tutta la contesa vengono messe in atto manovre di calibro spettacolare che risaltano l’enorme talento delle due, le quali si rendono protagoniste principalmente l’una per la ferocia e l’altra per la codardia. Inoltre elemento onnipresente è quello della sedia in ferro, emblema del tradimento di Bayley e della sofferenza fisica della legit boss.

Al termine di una guerra senza esclusione di colpi, la spregevolezza della role model deve arrendersi al cuore della sfidante la quale riesce a rinchiudere finalmente Bayley nella morsa della Banks Statement attraverso quella sedia simbolo della loro rivalità.

Sasha Banks conquista così lo SmackDown Women’s Championship per la prima volta in carriera e diventando di diritto la 3° Gran Slam Champion femminile.

Questo incontro racchiude perfettamente il ricco phatos e il dramma di cui dovrebbe essere costituito il match conclusivo di una rivalità così iconica. La violenza in cui è culminata quest’ultima pone il punto esclamativo sull’eccellente lavoro svolto nei mesi dalle due atlete, le quali riescono a mettere in piedi un match esplosivo.

Queste sono tutte le motivazioni che hanno spinto la redazione di Generation Sport a nominare questo come miglior incontro femminile del 2020.


Ancora non ci segui sui social?

Allora clicca subito sui bottoni qui sotto e non perdere nemmeno una notizia

FACEBOOK

TWITTER

TELEGRAM


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.