src="https://cdn.ampproject.org/v0/amp-auto-ads-0.1.js">
A place where you need to follow for what happening in world cup

Generation Awards 2020: ecco qual è la miglior partita di basket dell’anno!

0 20

Generations Awards 2020: ecco qual è la miglior partita di basket del 2020 secondo la nostra redazione

Tornano i Generation Awards con la seconda edizione dei premi scelti dalla nostra redazione. Continuando sul basket, il premio come miglior partita dell’anno 2020 va a Dallas Mavericks-Los Angeles Clippers, gara 4 del primo turno dei playoff di Western Conference finita 135-133 all’overtime. Questo match è stato scelto per i motivi che fra poco vi illustreremo ma prima vi vogliamo citare alcune delle partite più belle dell’anno. Sicuramente degne di nota gara 1 e gara 4 fra Denver e Utah, così come gara 3 e gara 6 tra Toronto e Boston, gara 7 fra Denver e Clippers, gara 1 fra Miami e Boston, gara 2 fra Lakers e Nuggets e le due gare delle Finals: gara 3 in favore di Miami e la gara 6 che ha coronato i Lakers campioni.

Perchè ha vinto gara 4 fra Mavericks e Clippers?

Abbiamo voluto premiare questo match per due motivi principali. Il primo è sicuramente il finale emozionante, la grandissima pallacanestro espressa dai giocatori per più di 48 minuti visto il supplementare e i colpi da maestro di alcuni dei migliori giocatori della Lega. La partita aveva visto i losangelini partire molto bene, subire un parziale pesante nel terzo quarto ma recuperare stupendamente nel quarto. I Clippers avrebbero anche potuta vincerla quando, sul 121-119 per Dallas a 50 secondi dal termine, Seth Curry fa fallo fuori dall’area su Lou Williams e ci sono 3 liberi per lui. La guardia ne mette però solo 2 e si va all’overtime.

Qui entra il secondo motivo per cui vogliamo premiare questa partita: Luka Doncic. Lo sloveno ha dimostrato in quest’anno di poter essere uno dei protagonisti della lega e di voler giocare per vincere. Doncic ha letteralmente preso per mano Dallas e la sta plasmando a sua immagine. Gara 4 è stata l’apoteosi del suo basket, lo statement della sua classe nell’NBA. I numeri di quella partita parlano di 43 punti, 17 rimbalzi e 13 assist per una tripla doppia storica nella franchigia e nel gioco. E ovviamente il buzzer-beater che regala la vittoria ai Dallas Mavericks rappresenta tutta la classe, il genio e la personalità di questo stupendo giocatore.

Albo d’oro


Ancora non ci segui sui social?

Allora clicca subito sui bottoni qui sotto e non perdere nemmeno una notizia

FACEBOOK

TWITTER

TELEGRAM


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.