A place where you need to follow for what happening in world cup

Il mito di Bruno Sammartino, il più grande campione nella storia del wrestling

0 236

La storia di Bruno Sammartino, la più grande star nella storia del wrestling e prima icona globale di questa disciplina. Nato in Italia ed emigrato a 15 anni negli states, ha reso il wrestling un fenomeno mondiale e fu idolo e icona di tutti: rappresentava l’emigrato che ce l’aveva fatta realizzando il sogno americano.

Non tutti in Italia sanno che il nostro bel paese ha dato i natali ad una vera e propria leggenda stimata e idolatrata a livello globale.

Bruno Sammartino, la prima e anche la più importante star di wrestling, nacque a Pizzoferrato in Abruzzo il 6 ottobre 1935. All’età di 15 anni si trasferì con la famiglia negli Stati Uniti a Pittsburgh, dove risiede una folta comunità di emigrati pizzoferratesi.

La sua carriera nel mondo del wrestling iniziò nel 1959 e nel 1963 approdò in WWWF (World Wide Wrestling Federation, attuale WWE). Il 17 maggio dello stesso anno, conquistò il titolo del mondo WWWF sconfiggendo Buddy Rogers in appena 48 secondi.

Il primo regno di Sammartino durò ben 2803 giorni, fu campione per 7 anni e 8 mesi. È infatti il campione del mondo più longevo nella storia della WWE, il suo record impossibile da battere sarà per sempre immortale.

Il 17 gennaio 1971 , davanti a un pubblico incredulo, Bruno Sammartino perse il suo titolo a favore di Ivan Koloff. Le cronache del tempo parlano di un silenzio tombale dei 22.000 spettatori dopo il conto di tre decisivo dell’arbitro e di un clima di shock e stupore.

Bruno riuscì a riconquistare il titolo mondiale e il suo secondo regno durò circa 4 anni (1237 giorni). La leggenda di Pizzoferrato dunque fu campione mondiale per un totale cumulativo di 11 anni e 8 mesi, nessuno potrà minimamente avvicinarsi al suo record.

Lo Stallone Italiano ha inoltre portato al tutto esaurito il Madison Square Garden, l’arena più iconica e famosa al mondo, per ben 187 volte. Numeri pazzeschi che fanno riflettere su quanto fosse importante e amato Bruno Sammartino.

LEGGI ANCHE: WRESTLING – L’ITALIA TORNA CAMPIONE IN WWE, FABIAN AICHNER SCRIVE LA STORIA

Fu la prima star mondiale nella storia del wrestling e per questo è il pioniere della disciplina e motore primo di tutto il business mondiale dello sport-intrattenimento. Con le sue gesta ha ispirato generazioni successive di atleti: senza Bruno Sammartino non sarebbero mai esistiti wrestler del calibro di Hulk Hogan e Randy Savage.

Sammartino si è sempre battuto per dare credibilità al wrestling, schierandosi sempre a difesa della sua autenticità sportiva contestando la sua identificazione come una finzione o “sport entertainment” .

Bruno infatti si impegnò a fondo, viaggiando costantemente e arrivando a disputare anche sei incontri in una settimana cercando sempre di offrire il miglior spettacolo possibile al pubblico pagante rischiando anche la vita. In un incontro contro Stan Hansen disputato il 26 aprile 1976 subì un gravissimo infortunio. Il wrestler texano lo colpì con una clothesline talmente forte da fratturargli alcune vertebre del collo.

L’ultimo incontro disputato da Bruno Sammartino fu un match di coppia con Hulk Hogan contro King Kong Bundy e One Man Gang. Questo match rappresentò un vero e proprio passaggio della torcia da Bruno ad Hogan, la più grande star della sua epoca.

Nel 2013 la leggenda italiana fu introdotta nella Hall Of Fame WWE dal suo grande amico Arnold Schwarzenegger. La cerimonia si tenne proprio al Madison Square Garden, vera e propria casa per Bruno Sammartino.

Nella sua città natale a Pizzoferrato in cui tornò più volte, è stata eretta una statua in suo onore il 5 agosto 2017. Il 18 aprile 2018, Bruno Sammartino è deceduto per cause naturali ma la sua leggenda e il suo ricordo rimarranno per sempre vivi nei cuori degli appassionati di tutto il mondo.


Ancora non ci segui sui social?

Allora clicca subito sui bottoni qui sotto e non perdere nemmeno una notizia

FACEBOOK

TWITTER

TELEGRAM


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.