src="https://cdn.ampproject.org/v0/amp-auto-ads-0.1.js">
A place where you need to follow for what happening in world cup

Inter, Icardi al veleno: “Era arrivato il momento di andare in una squadra che possa conquistare titoli”

0 61

L’ex capitano dell’Inter rilascia una lunga intervista a Canal+ su diversi casi che lo vedono protagonista

Mauro Icardi continua a far parlare di sé nonostante il suo passaggio al Paris Saint Germain. L’attaccante argentino in Francia non sta trovando molto spazio nonostante le assenze di Mbappè e Cavani e nella gara di oggi a Lione è finito in tribuna. Tuttavia l’ex capitano dell’Inter ha rilasciato una lunga intervista a Canal+ su tanti temi che lo vedono protagonista.

“Io sono rimasto, ho segnato tanti gol, ma era arrivato il momento di andare in una squadra che possa conquistare titoli. È giunto il momento di iniziare a vincere, e arrivare in una squadra piena di campioni come il Psg era quello che volevo”.​

Icardi Sul passaggio al psg

Sul possibile riscatto della prossima estate Icardi dichiara: “Sono appena arrivato, certo quando c’è un’opzione di acquisto un giocatore cerca di far vedere sempre il suo meglio per convincere il club a comprarlo. Vedremo cosa succederà l’estate prossima“.

L’argentino poi si sfoga sulla sua vita privata e il ruolo di Wanda come suo agente: “Di sicuro sono più giudicato per la mia vita personale che per quello che faccio sul campo. Ma è una cosa che dura ormai da sette anni, da quando vivo con Wanda Nara. So che è una persona famosa, ma questo non influisce sul mio stato d’animo. Altrimenti non avrei fatto 150 gol nell’Inter… E quando si è trattato di sceglierla come agente, non ci ho pensato due volte. Ho preso la decisione migliore per la mia famiglia e per il mio futuro“.

Infine Icardi dice la sua sulla voce per il quale Messi non vorrebbe l’attaccante integrato nello spogliatoio parigino. “Il veto di Messi? Sono cose che si dicono, ma io ho avuto modo di stare con lui e giocarci insieme, lo conoscevo a Barcellona. Lascio che la gente parli della mia vita privata con Wanda, della storia di Messi, sono cose che non possono essere evitate. – afferma l’argentino- Lionel è il miglior giocatore del mondo, ho potuto incontrarlo e lo apprezzo enormemente. Non credo a queste storie“.


Ancora non ci segui sui social?

Allora clicca subito sui bottoni qui sotto e non perdere nemmeno una notizia

FACEBOOK

TWITTER

TELEGRAM


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.