src="https://cdn.ampproject.org/v0/amp-auto-ads-0.1.js">
A place where you need to follow for what happening in world cup

Juventus-Napoli 4-3 highlights e gol: l’autogol di Koulibaly decide una gara pazzesca! – VIDEO

0 58

Juventus-Napoli highlights e gol: le azioni principali della sfida di Serie A 2019/20

Il big match della seconda giornata vede la Juventus affrontare il Napoli all’Allianz Stadium. La sfida vede la prima volta di Maurizio Sarri conto il suo passato napoletano anche se il mister è ancora fuori gioco per polmonite. La Juve deve fare a meno di Ramsey e del capitano Giorgio Chiellini, out per 6/7 mesi, ma recupera Douglas Costa. Ancelotti avrà a disposizione tutta la rosa tranne il nuovo arrivato Llorente e Arkadius Milik.

Analisi di Juventus-Napoli 4-3

La Juventus schiera la stessa formazione che ha vinto a Parma con il solo cambio di De Ligt per Chiellini. Davanti sempre Cristiano Ronaldo con Higuain e Douglas Costa, ancora in panca Dybala. Nel Napoli nessun cambio rispetto all’11 che ha brillato in fase offensiva a Firenze, Lozano pronto a subentrare. La partita inizia con la Juve che da l’impressione di essere più brillante degli azzurri. Al 4′ Cristiano lascia partire un bolide che Meret riesce a disinnescare. Al 14′ grande azione Napoli con Allan che arriva al tiro dal limite ma trova Szczesny attento nella deviazione in angolo. Qui si fa male De Sciglio e fa il suo debutto in Serie A Danilo.

Minuto 16: angolo per il Napoli battuto al limite dell’area dove Insigne tira ma il pallone viene intercettato da Bonucci. Danilo fa partire il contropiede della Juve in 3 contro 1, da la palla a Costa che rimette in mezzo e trova lo stesso Danilo che segna l’1-0. Juve che passa in vantaggio e dopo 3 minuti raddoppia con Higuain. Azione magistrale juventina con Matuidi che trova l’argentino al centro dell’area, Higuain si gira fa fuori Koulibaly e piazza il destro alle spalle di Meret. Gol del 2-0 che spezza le gambe al Napoli e trova i bianconeri approfittare delle debolezze partenopei, infatti Khedira due volte ha l’occasione per il 3-0 ma il tedesco trova prima Meret e poi la traversa sulla sua strada.

Il secondo tempo inizia con due cambi nel Napoli: Mario Rui e Lozano al posto di Ghoulam e Insigne. I cambi sembrano migliorare gli azzurri che al 52′ hanno una buona occasione con Mertens ma la palla finisce a lato. Al 62′ errore di Allan al limite dell’area che favorisce Matuidi sulla sinistra, il francese si accentra e passa a Cristiano che con un diagonale fa il 3-0. La gara sembra terminata ma un gol di Manolas di testa e un gol del neo acquisto Lozano nel giro di 2 minuti riapre improvvisamente la partita. La Juve sembra staccare la spina mentre il Napoli trova nuovo vigore che lo porta all’81’ nel clamoroso pareggio. Punizione calciata magistralmente da Callejon che trova la deviazione di Di Lorenzo, lasciato troppo libero da De Ligt.

La partita sembra destinata al pareggio con le squadre che si affidano solo ad azioni individuali, ma questa rocambolesca partita lascia un’ultima emozione. Punizione Juve sulla trequarti nei minuti di recupero, Pjanic calcia in area ma la palla sbatte sullo stinco di Koulibaly trova l’angolo e il 4-3 per la Juventus. Il match termina con il 4-3 che manda la Juve in testa da sola per una sera ma lascia parecchi dubbi sulle due squadra. Nei bianconeri un’ora a grandi livelli dove si inizia a vedere la mano di Sarri ma preoccupa la forma fisica e l’inserimento dei nuovi arrivati. Nella squadra di Ancelotti si notano pecche nella fase difensiva della squadra che in due gare ha subito 7 gol nonostante la forza dei difensori azzurri mentre le note positive sicuramente la prolificità dell’attacco azzurro e la sensazione di aver aggiunto un nuovo fuoriclasse, Hirving Lozano.


Ancora non ci segui sui social?

Allora clicca subito sui bottoni qui sotto e non perdere nemmeno una notizia

FACEBOOK

TWITTER

TELEGRAM


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.