src="https://cdn.ampproject.org/v0/amp-auto-ads-0.1.js">
A place where you need to follow for what happening in world cup

NBA 2021/22, tutti i risultati della notte: rimonta Bucks con il sigillo di Holiday! – VIDEO

0 13

Ecco tutti i risultati della notte del 2 marzo di regular season NBA 2021/22. Successo per Jazz, Sixers e Suns

Notte interessante di NBA con tanto movimento nelle due Conference. Ad Est Milwaukee rimonta e piega la capolista Miami. Gli Heat reagiscono nella ripresa dopo un primo tempo di marca Bucks e a 6 minuti dalla fine si trovano avanti di 14 punti. Da qui parte però una super rimonta dei campioni in carica che piazzano un parziale di 21-6 coronato con il layup del sorpasso di Holiday a 1.9 secondi dalla fine. Giannis Antetokounmpo guida con 28 punti e 17 rimbalzi, Middleton lo segue con 26, Jrue Holiday straordinario da 25 punti, 6 rimbalzi e 11 assist. Agli Heat non bastano i 30 punti e 7 rimbalzi di Tyler Herro, bene Vincent con 21 e 6 assist. Adebayo chiude con 18 punti e 12 rimbalzi, bene Robinson e Martin, pessimo Butler.

Vince ancora Philadelphia che fa fuori New York fra le mura amiche. I Knicks gioca un ottimo primo tempo ma nella ripresa crollano e i Sixers ne approfittano per trionfare in scioltezza. Joel Embiid domina sotto canestro con 27 punti e 12 rimbalzi, sfiora la tripla-doppia James Harden con 26, 9 rimbalzi e 9 assist. Tyrese Maxey bene con 25 punti, bene Tobias Harris. RJ Barrett si conferma il migliore dei newyorkesi con 30 punti, 6 rimbalzi e 7 assist, ne mette 24 Julius Randle. Discreto Quickley dalla panca, serata no per Fournier.

Trova finalmente la vittoria Charlotte dopo un mese pessimo e lo fa in casa di Cleveland. Successo degli Hornets netto e senza affanni con i Cavs che escono dalla gara dopo il primo tempo. Brilla Terry Rozier con 29 punti, 7 rimbalzi e 7 assist, benissimo Oubre Jr con 19 e 5 assist. Buona prova per Miles Bridges con 15 punti, 7 rimbalzi e 6 assist, ok Harrell e Washington, finisce KO LaMelo Ball. Nei Cavs ci prova Darius Garland con 33 punti, solita doppia di Jarrett Allen da 18 e 11 rimbalzi, male Okoro e Mobley.

Indiana supera Orlando in casa dopo un overtime. I Pacers rimontano ben 18 punti di svantaggio nel finale ma Mo Bamba prolunga la sfida. Decidono il match due triple consecutive firmate Hield-Haliburton che permettono l’allungo agli Hoosiers. Malcolm Brogdon è eccezionale con 31 punti, 11 rimbalzi e 8 assist, Haliburton mette 21 e 6 assist. Buddy Hield chiude con 17 punti e 6 rimbalzi, 15 e 15 rimbalzi per Jalen Smith, ok Jackson. Franz Wagner è il best scorer dei Magic con 28 punti e 6 rimbalzi, bene Bamba con 19 e 12 rimbalzi, Wendell Carter Jr ok con 13 e 18 rimbalzi.

Torna alla vittoria Phoenix ad ovest contro Portland e consolida il primato. Vittoria larga e anticipata per i Suns che hanno sempre in mano il match. La squadra di Monty Williams gioca di collettivo e non fa notare le due pesanti assenze. Cameron Johnson mette 20 punti, 18 e 8 rimbalzi per Ayton, ottimo Crowder con 15 punti e 5 rubate. Bene anche Bridges, Craig e Shamet, smista 8 assist Payne. Brandon Williams fissa a 14 il miglior realizzatore dei Blazers, buone prove per Eubanks e Watford, crolla Simons.

Utah vince la terza gara di fila ma per piegare Houston ha bisogno di un supplementare. I Jazz controllano ampiamente il match e a 6 minuti dal termine sono avanti di 14. I Rockets vogliono però dare del filo da torcere, rimontano e la pareggiano allo scadere con una tripla di Wood. L’overtime è molto equilibrato fino a quando non sale in cattedra Mike Conley.

La guardia prima la indirizza con due triple e poi la chiude dai liberi firmando gli ultimi 9 punti della franchigia di Salt Lake City. Donovan Mitchell è implacabile con 36 punti e 10 assist, benissimo Rudy Gobert con 27 e 17 rimbalzi. Mette 18 punti Bogdanovic, clutch Conley con 15 punti (9 all’overtime) e 8 assist. Jalen Green si prende i texani con 27 punti, ottimo Wood con 24 e 10 rimbalzi. Martin Jr piazza 20 punti e 7 rimbalzi, 16 e 12 assist per Kevin Porter Jr.

Crollo inatteso per Denver in casa contro Oklahoma City. Il match è in equilibrio per più di tre quarti ma nel finale i Thunder mostrano più freschezza. I Nuggets mettono solo 9 punti negli ultimi 6 minuti e OKC ne approfitta per portarla a casa. Shai Gilgeous-Alexander è tonico con 29 punti, 7 rimbalzi e 5 assist, serata straordinaria di Roby da 26 e 7 rimbalzi. Buone gare per Bazley e Mann, prende 11 rimbalzi Pokusevski. Nikola Jokic prova a far girare i suoi con 22 punti e 16 rimbalzi, rispondo solo Hyland e Forbes con rispettivamente 19 e 18 punti.

Infine terzo successo di fila per New Orleans contro Sacramento e post season alla portata. I Pelicans trionfano con un super secondo tempo di assoluto dominio dopo aver studiato i Kings nel primo. Brandon Ingram comanda con 33 punti e 6 assist, benissimo McCollum con 17, 6 rimbalzi e 9 assist. Doppia per Valaciunas da 17 punti e 14 rimbalzi, ne piazza 17 anche Marshall. Fox è il migliore dei suoi con 25 punti, Sabonis ne mette 15 con 14 rimbalzi e 7 assist, bene Barnes con 19 punti.

Tutti i risultati della notte:

Charlotte Hornets – Cleveland Cavaliers 119-98

Top scorer: 29 pt. Rozier (Ch), 33 pt. Garland (CL)

Indiana Pacers – Orlando Magic 122-114 OT

Top scorer: 31 pt. Brogdon (I), 28 pt. F. Wagner (O)

New York Knicks – Philadelphia 76ers 108-123

Top scorer: 27 pt. Embiid (P), 30 pt. Barrett (NY)

Utah Jazz – Houston Rockets 132-127 OT

Top scorer: 37 pt. Mitchell (U), 27 pt. J. Green (H)

Miami Heat – Milwaukee Bucks 119-120

Top scorer: 28 pt. Antetokounmpo (Mil), 30 pt. Herro (Mia)

Sacramento Kings – New Orleans Pelicans 95-125

Top scorer: 33 pt. Ingram (NO), 25 pt. Fox (S)

Oklahoma City Thunder – Denver Nuggets 119-107

Top scorer: 29 pt. Gilgeous-Alexander (OKC), 22 pt. Jokic (D)

Portland Trail Blazers – Phoenix Suns 90-120

Top scorer: 20 pt. C. Johnson (Ph), 14 pt. B. Williams (Po)

Il finale di Heat-Bucks:

La Top 10 delle giocate della notte:


Ancora non ci segui sui social?

Allora clicca subito sui bottoni qui sotto e non perdere nemmeno una notizia

FACEBOOK

TWITTER

TELEGRAM


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.