A place where you need to follow for what happening in world cup

NBA, tutti i risultati della notte: Houston completa il quadro delle semifinali! – VIDEO

0 13

Una giocata difensiva del Barba permette a Houston di battere OKC e guadagnarsi le semifinali. I tiri liberi di Butler portano Miami sul 2-0

Si conclude nella notte il primo turno dei Playoff NBA e si delineano definitivamente le 8 franchigie che accedono alle semifinali. L’ultima ad essere passata di turno è Houston, vincitrice nella serie contro Oklahoma City. I Rockets battono in gara 7 i Thunder grazie ad una ottima giocata difensiva del Barba James Harden. Beffa tremenda per Chris Paul e il “nostro” Danilo Gallinari all’ennesima eliminazione in carriera. I texani sfruttano al meglio la carta dell’esperienza nel finale e si portano a casa una serie che si era fatta sempre più complicata.

Gara equilibrata per tutti e 48 i minuti con vantaggi non più ampi di 8 punti. Il match lo decide quindi il campione con un fondamentale non proprio della casa: la difesa sull’uomo. Ultimo possesso OKC, Dort (il migliore dei Thunder) prova la tripla del sorpasso ma Harden lo stoppa da dietro. Il pallone ricade ancora sul rookie di Oklahoma che prova a guadagnarsi una rimessa colpendo lo stesso Barba. Harden però salta in tempo e conquista una rimessa a suo favore. Il numero 13 esplode quindi in un urlo che sa di epica. Ora Houston è pronta per affrontare i Lakers da venerdì notte.

Nonostante l’impronta decisiva sul match, James Harden non gioca una grande gara offensiva chiudendo a 17 punti e 9 assist ma con il 27% dal campo e solo 1/9 dall’arco. 21 punti a testa invece per Covington e Gordon con tante triple importanti messe a segno. Miglioramenti significativi per Russell Westbrook che piazza 20 punti e 9 rimbalzi. Lascia i playoff Danilo Gallinari, ultimo degli italiani, ma la sua prestazione non è stata all’altezza con 4 punti, 9 rimbalzi e un assist. Non bastano ai Thunder la tripla doppia di Chris Paul (19-11-12) sempre l’ultimo ad arrendersi. Luguentz Dort diventa il primo rookie non scelto al Draft a segnare almeno 30 punti in un match di Playoff ma pesa l’errore nel finale.

Il tabellone dei playoff NBA dopo il passaggio del turno di Houston

Non smette di vincere ai playoff Miami che batte ancora Milwaukee e si porta sul 2-0 nella serie. Successo che arriva a tempo scaduto grazie ai due liberi messi a segno da Jimmy Butler e che fa infuriare il coach dei Bucks Budenholzer. Gli arbitri ravvedono un fallo di Antetokoumpo sulla sirena, confermato dopo l’instant replay, e assegnano agli Heat i liberi del 2-0. La gara dopo un iniziale equilibrio vede un dominio di Miami fino alla metà del terzo quarto dove Milwaukee riesce a pareggiare. A 8 dalla fine gli Heat provano l’allungo sul +10 ma i Bucks non ci stanno e rientrano prima del finale già noto. Venerdì in programma gara 3 con l’imperativo della vittoria per Giannis e compagni se non vogliono dire addio ai sogni di gloria.

Goran Dragic è stato sicuramente il migliore dei suoi con 23 punti, 5 rimbalzi e 4 assist messi a segno. Tuttavia tutto il quintetto di Spoelstra più Olynyk (11) e Herro (17) terminano in doppia cifra: Crowder ne mette 16, 15 con 9 rimbalzi per Adebayo, 13 per Robinson. Butler gioca una gara in tono minore rispetto alla prima (13 punti) ma risulta ancora una volta clutch con i punti della vittoria. Nulla da dire sulla prestazione personale di Giannis Antetokoumpo con la doppia-doppia da 29 punti e 14 rimbalzi. Khris Middleton ancora bene con 23 punti, 6 rimbalzi e 8 assist, ok anche Brook Lopez e Bledsoe con 16 punti e 7 rimbalzi a testa.

Tutti i risultati della notte:

Primo turno:

Oklahoma City Thunder – Houston Rockets 102-104 (3-4)

Top scorer: 21 pt. Gordon (H), 30 pt. Dort (OKC)

Semifinali di Conference:

Miami Heat – Milwaukee Bucks 116-114 (2-0)

Top scorer: 23 pt. Dragic (MH), 29 pt. Antetokoumpo (MB)

La Top 5 delle giocate della notte:

La giocata decisiva di James Harden:


Ancora non ci segui sui social?

Allora clicca subito sui bottoni qui sotto e non perdere nemmeno una notizia

FACEBOOK

TWITTER

TELEGRAM


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.