src="https://cdn.ampproject.org/v0/amp-auto-ads-0.1.js">
A place where you need to follow for what happening in world cup

Quaglio annuncia il ritiro “Posso dire di essere stato molto fortunato”

0 8

Il pilone dei Leoni annuncia il suo ritiro a fine stagione. ancora incertezze sul suo futuro

Il pilone trentenne di Rovigo, ha iniziato la sua carriera nel club della sua città nel 2009, per poi unirsi ai trevisani nel 2016. Alla carriera con il Benetton affianca anche quella con la Nazionale, con cui collezione 14 caps.

Ora a cinque anni di distanza Nicola Quaglio annuncia il suo ritiro, per dei motivi che lui stesso spiega nella dichiarazione qui di seguito, lasciando aperta però una porta per il futuro.

“Il Benetton Rugby rappresenta per i giocatori di rugby un punto d’arrivo fondamentale per sviluppare una crescita professionale, tecnica ed umana di primissimo ordine; ed oggi, a distanza di cinque anni, posso dire di essere stato molto fortunato ad aver fatto parte di questo prestigioso club.

Prima del mio arrivo, giocando in altre realtà, avevo sentito parlare della passione, dell’amore, della simbiosi tra squadra e tifosi che c’è in questa società, ma vivendo la quotidianità ho capito anche la professionalità e la competenza di chi la guida.

“In questi mesi, per la situazione pandemica, ho intensificato la mia presenza nell’azienda di famiglia e a trent’anni mi trovo a fare una scelta di vita professionale che mi porta, in accordo con la società, a rescindere il contratto con un anno di anticipo. Decisione per me tutt’altro che facile, distaccarsi da questa realtà sportiva non è semplice e in questo momento sono preso da un vortice di emozioni.

Restano altri mesi da vivere insieme, altre battaglie ci aspettano, altre gioie e delusioni ma sempre uniti e coerenti del progetto della società.
Durante gli anni trascorsi in biancoverde, ho avuto anche l’onore di partecipare a due tornei del Sei Nazioni e a un Mondiale, ho giocato negli stadi più prestigiosi d’Europa, devo ringraziare in particolar modo il Presidente Zatta, il Direttore Sportivo Pavanello, tutto lo staff tecnico e non, ed i nostri tifosi. Se gli impegni lavorativi me lo permetteranno spero di poter giocare ancora qualche anno, potendo dedicare però meno tempo a questo meraviglioso sport. Grazie di tutto


Ancora non ci segui sui social?

Allora clicca subito sui bottoni qui sotto e non perdere nemmeno una notizia

FACEBOOK

TWITTER

TELEGRAM


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.