src="https://cdn.ampproject.org/v0/amp-auto-ads-0.1.js">
A place where you need to follow for what happening in world cup

Sei Nazioni 2021: Italia-Irlanda (10-48). Prestazione Azzurra corrotta dal susseguirsi di errori!

0 13

Gli Azzurri commettono molti errori e molti falli. Nel secondo tempo si gioca in 13!

PRIMO TEMPO

L’Italia raccoglie al 3′ i primi punti dopo una rimessa laterale grazie ad un fallo di Furlong. Garbisi non può sbagliare dal centro dei pali (3-0). Il vantaggio viene però mantenuto per meno di un minuto con Sexton che centra la punizione per l’Irlanda (3-3).

Il gioco riprende e così anche l’attacco irlandese, molto aggressivo. C’è una meta annullata per gli irlandesi per in-avanti, ma rispeso il gioco,all’11’ si riprende anche con una serie di ruck avanzanti e Ringrose questa volta schiaccia chiaramente la meta (3-10). Al 18′ Sexton allunga con altri tre punti (3-13).

Al 26′ l’Italia si porta nei 22. La rimessa fallisce per una intromissione irlandese e si procede poi con una mischia vinta dall’Irlanda, che allontana così il pericolo.

Al 30′ l’Irlanda si rimette in attacco e una fuga, prima di Larmour e poi di Keenan, porta l’ovale rapidamente oltre la linea di meta (3-20). Tempo 5 minuti e arriva la terza meta, l’Irlanda sale rapidamente il campo, c’è poco contrasto degli Azzurri negli offload irlandesi (3-27).

Negli ultimi minuti del primo tempo, Canna manda l’ovale a ridosso dei 5m avversari dopo un fuorigioco avversario. La rimessa è troppo alta, ma l’Italia ha una seconda occasione. La maul italiana regge poco ma l’ovale esce, Garbisi riceve l’ovale, fa una finta e poi serve Meyer, il quale trova via libera per la meta (10-27).

SECONDO TEMPO

Ad inizio ripresa l’Italia regala un calcio di punizione agli avversari. La formazione irlandese non riesce ad avanzare con la maul, ma una volta aperto il gioco lavora molto sui ruck e si porta a ridosso della linea, varcata poi da Stander (10-34).

L’Irlanda è ancora molto efficace in attacco, ma fa qualche errore verso i momenti conclusivi, l’Italia si salva due-tre volte e intanto dimostra anche molta debolezza nelle mischie, un problema anche del primo tempo.

Al 55′ gli Azzurri buttano via un’altre rimessa sui 22, l’ovale pass agli irlandesi che al 58′ si vanno a giocare la loro occasione nei 22 italiani per un fuorigioco. L’azione si sposta rapidamente verso il lato opposto dove l’Italia prende un giallo su Zilocchi, per una irregolarità nel ruck avversario. L’Irlanda guadagna un calcio a favore, giocato velocemente al ginocchio, Stender varca la linea, ma l’arbitro Raynal segnala un in-avanti confermato dal TMO segnala.

L’Irlanda riprede da dove aveva lasciato e arriva un altro fallo italiano, al 63′ Bigi si prende un giallo per i ripetuti fuorigioco. L’Irlanda riparte dalla rimessa e segna velocemente la quinta meta, seconda per Will Connors (10-41)

In 13 l’Italia è molto fragile e al 68′ l’ala del Leister, James Lowe, passa la linea difensiva, la meta è però annullata, Raynal vede un in avanti nell’offload dell’esordiente Craig Casey per Lowe.

Verso le fasi finali l’Irlanda non riesce a mettere a segno altre marcature nonostante il vantaggio. Al 74′ Lowe trova spazio lungo il bordo campo, ma nell’offload perde palla, l’irlandese lamenta un tocco italiano sul passaggio che in effetti dal replay sembra esserci, ma l’arbitro assegna il possesso all’Italia.

Gli Azzurri vanno in attacco e al 76′ c’è un’azione italiana interessante con Ioane che carica verso centrocampo, l’ala Azzurra è fra quelli che hanno avuto una buona prestazione. C’è poi un tentativo di scavalcare la difesa con un calcetto ma l’Irlanda arriva prima. Dopo questa brevissima finestra, c’è ancora tempo per un ultima meta irlandese, Keith Earls porta così il punteggio finale sul (10-48).


Ancora non ci segui sui social?

Allora clicca subito sui bottoni qui sotto e non perdere nemmeno una notizia

FACEBOOK

TWITTER

TELEGRAM


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.