src="https://cdn.ampproject.org/v0/amp-auto-ads-0.1.js">
A place where you need to follow for what happening in world cup

Serie A, parla Spadafora: “Non sono sicuro sulla ripresa degli allenamenti”

0 23

Il ministro dello Sport Spadafora al Tg2 dice la sua sulla possibile ripresa degli allenamenti il 4 maggio. La ripresa della Serie A non è ancora sicura

Tutto il mondo calcistico aspetta con ansia la ripresa della stagione e i club italiani vorrebbero tornare ad allenarsi già dal 4 maggio. Tuttavia la settimana in corso sarà rivelatrice sul futuro della Serie A visti i tanti incontri tra Lega e Governo. Il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora spiega però il suo punto di vista sulla ripresa al Tg2: “Oggi non do la certezza nè della ripresa degli allenamenti, nè del campionato”. Futuro quindi ancora incerto per il calcio italiano ma l’incontro di mercoledì potrebbe dare notizie più certe: “Mercoledì avrò l’incontro con tutte le altre parti, mi presenteranno un protocollo ma da quello che oggi vedo e sento in giro non do per certo né la ripresa del campionato nè degli allenamenti il 4 maggio“.

Non entro nei valore etico dei compensi. La Serie A vive in maniera diversa dal resto dello sport. Sono d’accordo che il mondo del calcio dovrà riprendere ma oggi non è dato per certo. Dobbiamo capire se lo sport e il calcio è pronto. E la ripresa degli allenamenti non significherà la ripartenza del campionato” spiega il Ministro. Spadafora poi conserva una piccola stoccata alle pay-tv sulla questione partite in chiaro: “Se riprenderà il campionato, stavolta prenderemo seriamente in considerazione questa opportunità di trasmettere le partite in chiaro per garantire a tutti gli italiani la possibilità di vedere i match, proprio per la funzione sociale che ha il calcio. Quando ho provato a fare questa cosa nel periodo di massima emergenza, ho avuto un confronto a dir poco acceso con l’amministratore delegato di Sky e con il presidente della Lega Serie A,


Ancora non ci segui sui social?

Allora clicca subito sui bottoni qui sotto e non perdere nemmeno una notizia

FACEBOOK

TWITTER

TELEGRAM


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.