Quantcast
A place where you need to follow for what happening in world cup

Top 12 – Crisi Rugby. Fuori I Medicei e San Donà!

0 13

La crisi economica causata dalla pandemia colpisce il rugby italiano. I Medicei e San Donà fuori dal Top 12 che diventerà Top 10.

La Federazione ha comunicato la notizia in questi giorni, San Donà e I Medicei non hanno firmato il rinnovo del Top 12 e pertanto rimarranno escluse dal torneo.

 “Al termine ultimo per l’iscrizione ai campionati nazionali, fissato dalla Federazione per ieri, il San Donà non risulta aver presentato la domanda per confermare la partecipazione al Top 12 che ora, stante anche la defezione dei Medicei di Firenze, potrebbe tornare a dieci squadre”.

I motivi sono di carattere economico e derivanti in gran parte dalla pandemia di Covid-19, che ha aggravato i problemi preesistenti, così come spiegato dagli stessi club.

Alberto Marusso, presidente del San Donà: “Hanno pesato come macigni le mancate risposte della Fir in merito ai contributi spettanti alle squadre e ai protocolli di sicurezza necessari allo svolgimento delle gare. Nel contesto precario di un bilancio già in estrema sofferenza a causa della fuga degli sponsor, di una rosa spolpata e senza guida tecnica, una decisione inevitabile”

Il Campionato ora probabilmente assumerà il nome di Top 10, ritornando a 10 anni fa, quando nel 2010 si chiamava ancora Super 10. La formula e tutti regolamenti per il nuovo campionato saranno comunicati il 4 settembre in occasione del prossimo consiglio federale. Per quanto riguarda il futuro delle due squadre, I Medicei ripartiranno dalla Serie A, mentre San Donà ricomincerà il campionato dalla Serie B.

Proprio il San Donà ha commentato ulteriormente la notizia con una lettera ufficiale pubblicata tramite Facebbok dove spiega i dettagli della situazione:

Il Cda del Rugby San Donà ha deliberato l’iscrizione ai campionati della Federazione Italiana Rugby di tutte le categorie. Per quanto riguarda i seniores si è provveduto ad iscrivere la prima squadra al campionato di serie B. È stata una decisione sofferta e dolorosa ma dettata da una profonda riflessione volta a tutelare il patrimonio del nostro movimento, i nostri ragazzi ed il nostro territorio. La difficilissima situazione attuale (e futura…?), unita ad una mancanza di notizie concrete da parte della Fir (eventuale contributo, costi di protocolli sanitari da applicare, formule di campionato etc), non ci avrebbero permesso di affrontare con la dovuta serenità i mesi avvenire. È stato quindi preferito utilizzare le risorse finanziarie per sostenere concretamente le famiglie dei nostri giocatori (rinnovi tesseramento dalla U6 alla U18) le quali non dovranno versare alcuna quota di iscrizione per la stagione sportiva 2020/2021. Per chi invece vorrà cominciare a praticare il nostro sport lo potrà fare versando un contributo simbolico. Il Rugby San Donà è una realtà sportiva e sociale sana grazie, soprattutto, alla costante e generosa dedizione di tante persone che non esitano a regalare il loro tempo per far sì che i nostri giovani possano giocare a rugby. Ripartiremo quindi da qui. Dalla nostra città e dal nostro territorio da dove attingeremo ogni giocatore, allenatore, preparatore, membro dello staff etc. Le attività riprenderanno ufficialmente il prossimo 31 Agosto. Entro tale data verranno comunicate alle singole categorie le modalità di accesso/utilizzo/gestione impianti in ossequio agli attuali protocolli sanitari.

La formula e tutti regolamenti per il nuovo campionato saranno comunicati il 4 settembre in occasione del prossimo consiglio federale.


Ancora non ci segui sui social?

Allora clicca subito sui bottoni qui sotto e non perdere nemmeno una notizia

FACEBOOK

TWITTER

TELEGRAM


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.