A place where you need to follow for what happening in world cup

Vettel “il mio parere non conta, la macchina è quella che è”

0 13

GP Spagna 2020 Ritiro per Leclerc e confusione totale sulla strategia per Vettel. Ecco le parole del tedesco nel post gara.

Il GP in Spagna (qui l’articolo) è stata solo l’ennesima delusione in casa Ferrari. Vettel ha chiuso la gara 7° ed è stato l’unico dei due ferraristi a tagliare il traguardo dato che la SF1000 di Leclerc si è spenta mentre cercava di recuperare posizioni.

Ma non c’è limite al peggio e ai problemi della macchina si aggiunge la confusione sulle strategie. La Scuderia chiama Vettel ai box per il primo pit-stop e per montare gomma rossa (30° giro), con l’intenzione di fare una seconda fermata.

Al 48° giro, dopo i pit-stop delle altre scuderie, Vettel si ritrova 5° e chiama il muretto per chiedere che intenzioni hanno. Dal box gli dicono di spingere e Seb lo fa segnando diversi giri veloci personali.

Poi però arriva il contrordine, si passa ad una strategia ad un solo stop e gli viene chiesto di arrivare a fine gara con la gomma che ha. Vettel non prende bene questa indecisione strategica…

Riuscirà comunque a chiudere tutti i restanti 36 giri con la soft! Perderà due posizioni in favore di Stroll e Sainz, ma si difenderà bene da Albon riuscendo a chiudere 7°.

Quando nel post gara gli viene chiesto cosa possa fare la Ferrari per migliorare la situazione lui risponde così:

“Cosa fare per recuperare? Il mio parere non è più così importante credo. Guardando a questa stagione è difficile, la macchina è quella che è. Tutti stiamo provando a fare il nostro meglio per tenere duro. È una stagione dura per tutti, non è giusto dire che è un anno negativo e basta. Lo si dice lo stesso e non possiamo fare molto. Le ultime settimane sono state dure per me, ma l’importante è rialzarsi e fare il meglio possibile. Dobbiamo fare tanto lavoro per migliorare, anche da parte mia. Abbiamo troppi alti e bassi. Ci sono alcune sessioni che non capisco e dobbiamo esaminarle bene”.


Ancora non ci segui sui social?

Allora clicca subito sui bottoni qui sotto e non perdere nemmeno una notizia

FACEBOOK

TWITTER

TELEGRAM


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.