src="https://cdn.ampproject.org/v0/amp-auto-ads-0.1.js">
A place where you need to follow for what happening in world cup

Zebre vicinissime ai quarti, ma il Bath recupera e passa il turno (27-35)!

0 11

Challenge Cup – Sfuma il sogno delle Zebre dopo una stupenda prestazione. Superba prestazione di Bruno che mette a segno tutte le mete dei multicolor!

Il team di Parma ieri è sceso in campo con lo spirito giusto e ha affrontato il Bath a testa alta. Nel primo tempo una tripletta del genovese Pierre Bruno mette i multicolor in una posizione di vantaggio.

La prima meta (3′) arriva da un classico raccoglie e vai, la seconda (9′) nasce da una intuizione di Canna che con un calcetto manda l’ovale oltre la difesa e viene poi raccolto sul rimbalzo dall’ala italiana. La terza marcatura (23′) è tutta opera di Bruno, il quale lungo il bordo campo serve se stesso al piede.

Il Bath risponde con una marcatura al 15′ di Cokanasiga, il quale varca la linea di meta dopo aver ricevuto l’ultimo passaggio di una serie nata dalla mischia chiusa, punto debole delle Zebre che segnerà varie fasi dell’incontro.

Al 26′ gli inglesi perdono pezzi dopo un giallo su Miles Reid, purtroppo le Zebre sfruttano male questa occasione e non riescono a marcare. Il Bath invece si difende bene e prima del 40′ portano a casa altri 7 punti con la meta di Stuart (21-14), dopo essersi visti annullata la meta del 37′, sempre di Cokanasiga, a causa di un ovale tenuto alto dalla difesa delle Zebre.

Nel secondo tempo le Zebre gestiscono male l’incontro e lasciano il Bath recuperare il divario, fino al sorpasso del 61′ (21-28), facilitato dal giallo subito da Eduardo Bello. I multicolor però non mollano e si riavvicinano con due piazzati consecutivi di Pescetto (27-28). L’ultima parole però c’è l’ha il Bath, il quale da rimessa si va conquistare l’ultima marcatura dell’contro grazie ad un buon drive (27-35).

ZEBRE (27) = M: Bruno (3′,9′,23′) T: Canna (4′,10′,24′) P: Pescetto (67′,72′) C: Bello (giallo, 60′)
BATH (35) = M: Cokanasiga (15′); Stuart (40′); Obano (46′); Watson (62′); du Toit (79′) T: Spencer (16′,40’+1′,47′,63′,80′) C: Reid (giallo,26′)

FORMAZIONI e CAMBI

Zebre Rugby Club: Di Giulio, Bruno (58’ Mori), Boni (Cap), Lucchin, D’Onofrio (65’ Bello, 71’ D’onofrio), Canna (59’ Pescetto), Violi (52’ Renton), Giammarioli, Mbandà (69’ Bianchi), Leavasa, Nagle (67’ Krumov), Sisi, Zilocchi (40’ Bello), Bigi (52’ Fabiani), Fischetti (52’ Lovotti); All. Michael Bradley

Bath Rugby: Watson, Rokoduguni, Clark, Ojomoh, Cokanasiga, Bailey, Spencer B., Faletau, Underhill (18’ Bayliss), Reid, Stooke, McNally (Cap) (63’ Spencer W.), Stuart (59’ Thomas), Walker (68’ du Toit), Obano (63’ Bhatti); All. Neal Hatley

 


Ancora non ci segui sui social?

Allora clicca subito sui bottoni qui sotto e non perdere nemmeno una notizia

FACEBOOK

TWITTER

TELEGRAM


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.